Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Allegri: «Real forte anche senza Ronaldo». Chiellini: «CR7 una scossa»
© Juventus FC via Getty Images
0

Allegri: «Real forte anche senza Ronaldo». Chiellini: «CR7 una scossa»

Tecnico e capitano della Juventus commentano il ko con gli spagnoli e l'arrivo del portoghese in bianconero

domenica 5 agosto 2018

WASHINGTON DC (Stati Uniti) - "Ci aspetta una nuova stagione, si parte alla pari degli altri e per vincere servono sacrificio, rispetto e cuore. La tecnica ce l'abbiamo ma se mancano queste cose è difficile portare a casa i trofei". E' questo il 'manifesto' di Massimiliano Allegri in vista del ritorno in Italia dove la Juve completerà la preparazione a ranghi completi per la nuova stagione. La tournée americana si è chiusa con la sconfitta per 3-1 contro il Real Madrid "ma è stato un buon test, una partita divertente. Abbiamo giocato 4 partite in 10 giorni e con tanti viaggi in mezzo, non era semplice ma non abbiamo avuto nemmeno un infortunio. Cosa mi porto da qui? L'abnegazione con cui questi ragazzi hanno giocato le partite".

CHIELLO - Anche per Giorgio Chiellini il bilancio "è positivo. Abbiamo fatto ottime partite, messo minuti nelle gambe, cominciato a far capire ai nuovi la mentalità di cui c'è bisogno per giocare nella Juve e raggiungere i primi trofei. Da mercoledì ci ritroveremo con gli altri per cominciare a preparare davvero questa stagione". Per quanto riguarda la partita col Real, "il primo tempo sarebbe dovuto finire 1-0, alla fine in 15 minuti abbiamo preso tre gol.Col Real gli errori li paghi, forse mentalmente non abbiamo avuto la giusta attenzione ma c'era anche un po' di stanchezza mentale per i tanti viaggi. Faccio però i complimenti a tutti i ragazzi che hanno fatto benissimo qui, se abbiamo raggiunto dei bei risultati il merito è loro". "L'inserimento dei nuovi? Procede bene - chiosa Chiellini -. Con gli italiani è più semplice perché la lingua, la cultura aiutano. Cancelo si sta inserendo bene, ha grandi qualità, superiori alla media, deve migliorare, va disciplinato ma ha un passo davvero interessante, ci sarà utile".

CR7 - Inevitabile, nel dopo-gara, parlare anche di Cristiano Ronaldo e del Real che per Allegri "resta una grande squadra, una delle più forti al mondo" anche se l'arrivo del portoghese in bianconero "aggiunge spessore importante alla Juve, soprattutto a livello di esperienza internazionale". Per Chiellini con Ronaldo arriva anche "un entusiasmo positivo che è ben accetto, ne avevamo anche bisogno. Dopo tanti anni di vittorie c'era bisogno di una scossa, di una sferzata di energia che ci spinge tutti ad alzare il livello, a rimetterci in discussione, ad andare oltre i limiti. Ma questo entusiasmo non deve trasformarsi in presunzione: pensare di aver già vinto, che con Cristiano vinciamo tutto, è l'errore più grande che si possa commettere ma conoscendo l'allenatore, la società e questo gruppo non c'è questo rischio".

Commenti

Potrebbero interessarti

La Prima Pagina