Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Juventus, Emre Can ora alza il ritmo
© Juventus FC via Getty Images
0

Juventus, Emre Can ora alza il ritmo

Ha patito un po' gli allenamenti ed è indietro di condizione, ma i valori non si discutono

di Marina Salvetti mercoledì 8 agosto 2018

TORINO - Dopo un mese di preparazione estiva, una tournée di due settimane e tre amichevoli Emre Can si è pian piano inserito nel mondo bianconero anche se il periodo di rodaggio è soltanto iniziato. I valori del giocatore non si discutono, soprattutto in termini di sostanza e personalità, messa in mostra anche al momento del rigore contro il Benfica quando ha calciato con estrema freddezza, ma devono essere inseriti nel contesto juventino. L’aiuto dell’amico di nazionale Sami Khedira è stato prezioso, però da oggi inizierà per il tedesco una fase estremamente importante perché Massimiliano Allegri comincerà ad assemblare la squadra, finora divisa. E l’ex Liverpool potrà finalmente “dialogare” anche con gli attaccanti rimasti a Torino, in particolare con Cristiano Ronaldo. Nella sua breve ma intensa carriera Emre Can ha giocato insieme con Robben, Ribery e Salah, però CR7 - come ha lui stesso ricordato - è di un altro pianeta.

IL JOLLY - Prima però il centrocampista deve un po’ smaltire i carichi di lavoro. Capita a tutti gli stranieri che approdano in Italia o a chi gioca all’estero ma ha un allenatore italiano (chiedere a quelli del Chelsea l’anno scorso con Antonio Conte): non sono abituati al duro esercizio fisico e faticano a sottostare ai ritmi frenetici tra ripetuti, corse, cambi di direzione, lavori su resistenza, esplosività e rapidità. Anche Emre Can ha patito un po’ gli allenamenti, tant’è che nei tre test statunitensi è apparso ancora a scarsamento ridotto e un po’ indietro nella preparazione rispetto ai compagni. Ciò comunque non pregiudica i giudizi e il bilancio del suo primo mese in bianconero: in casa Juventus sono tutti soddisfatti che il centrocampista tedesco, arrivato a parametro zero dal Liverpool, abbia scelto la società bianconera nonostante la corte sfrenata di altri top club.

Leggi l'articolo completo sull’edizione digitale

Emre Can

Commenti

Potrebbero interessarti

La Prima Pagina