Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Per l'arrivo di Ronaldo Verona adotta misure antiterrorismo
© Marco Canoniero
0

Per l'arrivo di Ronaldo Verona adotta misure antiterrorismo

La città sarà blindata per il debutto del portoghese nel campionato italiano

mercoledì 15 agosto 2018

VERONA - «Saranno schierate anche le unità anti-terrorismo perché si tratta di un evento che ha assunto una rilevanza mondiale». Le parole sono del vice prefetto vicario di Verona, Angelo Sidoti, l’evento mondiale al quale si riferisce è il debutto in campionato della Juventus targata Cristiano Ronaldo, sabato alle 18 al Bentegodi. Evento mondiale per l’arrivo dei tifosi di Ronaldo anche dall’estero, per la copertura mediatica (giornali, tv, siti internet), per l’attenzione internazionale che ricadrà su Verona. Attenzione che merita, dunque, l’impiego delle unità antiterrorismo. La decisione è stata presa nel corso della riunione del comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica che si è svolta in prefettura.

Sono previsti più di trentamila spettatori per assistere alla prima in Italia del fuoriclasse portoghese che, sfidando il Chievo con la sua Juventus, metterà a dura prova non soltanto i difensori avversari ma anche la viabilità cittadina. «Abbiamo pubblicizzato il piano della viabilità organizzato per sabato perché il quartiere Stadio sarà davvero preso d'assalto - ha spiegato ancora Sidoti -, ma sono previste anche importanti misure di sicurezza, con numerosi rinforzi in arrivo». In effetti, si tratta di una vero e proprio piano straordinario, mai verificatosi prima a Verona. L’accesso allo stadio sarà consentito solo fino a esaurimento dei posti auto nelle vicinanze del Bentegodi. Poi,tutto sarà off limits, con le forze dell’ordine che hanno invitato i tifosi ad andare allo stadio a piedi o con mezzi a due ruote.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport

Verona Juventus Cristiano Ronaldo

Commenti

Potrebbero interessarti

La Prima Pagina