Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Mancini: «Ronaldo alza la qualità, peccato sia arrivato solo ora»
© www.imagephotoagency.it
0

Mancini: «Ronaldo alza la qualità, peccato sia arrivato solo ora»

Il ct dell’Italia loda il fuoriclasse della Juventus e poi lamenta la mancanza di italiani in campo: «È un problema, quelli in panchina sono bravi. Bernardeschi? Non può che migliorare»

sabato 25 agosto 2018

TORINO - "Ci sono sempre meno italiani in campo? È un po' un problema, effettivamente. Spero che riescano a giocare più italiani, quelli in panchina sono bravi e possono migliorare". Il ct azzurro Roberto Mancini, ai microfoni di Radio Deejay, fa il punto sul campionato italiano che da quest'anno vede ai nastri di partenza il cinque volte Pallone d'oro, Cristiano Ronaldo che, sottolinea, ''alza la qualità del campionato. Se mi sarebbe piaciuto giocare con lui? Io ho vissuto l'altro Ronaldo - sottolinea -. Chi avrebbe fatto panchina tra me e CR7? Non avremmo occupato la stessa posizione in campo. È comunque un peccato che sia arrivato solo ora in Italia, avrebbe potuto farlo 15 anni fa quando era allo Sporting quando tutti i migliori volevano la Serie A. Certamente, anche adesso, alza la qualità del campionato".

"Bernardeschi è migliorato in personalità? Ha qualità enormi - dice Mancini - ma le ha messe in evidenza anche a Firenze - sottolinea - È ovvio che alla Juve si giochi per vincere ogni gara. Ha migliorato la qualità e la personalità, non può fare altro che fare sempre meglio". Mancini ribadisce poi la sua fiducia nel gruppo della Nazionale: "Nessuno ci crede, questa è la cosa più bella. Io penso che i ragazzi più giovani debbano giocare, se ne giocano pochi diventa un problema. Credo che ci siano elementi con qualità enormi, in questo momento storico non c'è il calciatore come Baggio e Totti ma possono emergere elementi con queste qualità. In passato mancavano i difensori, poi sono tornati, ora mancano altri ruoli".

Il ct parla poi di Balotelli ("Per lui c'erano chance di andare a Marsiglia, per Mario è importante giocare"), di Verratti e Jorginho: ''Il problema di Marco è che non sta bene fisicamente, spero riesca a recuperare in fretta. Jorginho è stato tra i migliori centrocampisti in Europa quando era a Napoli, giocare al Chelsea lo migliorerà molto. Fisicamente e tecnicamente". Sul campionato aggiunge: "Ho visto la Roma a Torino, ha disputato un'ottima gara. Ha tanti giovani, serve qualche italiano in più. Voglio vedere il Milan, mentre l'Inter come la Juve è migliorata molto col mercato estivo". In chiusura poi un pensiero su Cassano: "Ha qualità - conclude - se dovesse allenarsi con intensità può fare bene ovunque".

Commenti

Potrebbero interessarti

La Prima Pagina