Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Juventus: Marcelo? No, Cancelo. E Cristiano Ronaldo gongola
© LAPRESSE
0

Juventus: Marcelo? No, Cancelo. E Cristiano Ronaldo gongola

Terzino o ala, l’ex Inter ha qualità simili al brasiliano. L’intesa con CR7 c’è

 Filippo Cornacchia domenica 26 agosto 2018

TORINO - La Juventus nelle scorse settimane ha accarezzato un sogno: portare a Torino anche Marcelo dal Real Madrid per dotare Cristiano Ronaldo della sua macchina da assist preferita. Il brasiliano, grande amico di CR7, almeno per questa stagione resterà al Bernabeu e con l'ex compagno potrà frequentarsi soltanto fuori dal campo. Ma a volte il calcio è strano. Joao Cancelo fino a ieri era considerato in due modi opposti: il terzino da 40 milioni che alla prima uscita ha causato un rigore ingenuo contro il Chievo (tesi dei più negativi) o il giocatore della scuderia Mendes che grazie al suo arrivo alla Juventus ha permesso lo sbarco di Ronaldo in bianconero (versione positiva). L'esordio allo Stadium, con discese da ala o mezz’ala più che da terzino (l'azione sul gol del 2-0 di Mandzukic, 2 occasioni create, 8 cross, 2 dribbling riusciti, 17 verticalizzazioni: dati Opta), hanno invece rilanciato un'altra idea. E se fosse Cancelo il Marcelo che i dirigenti bianconeri volevano regalare a Cristiano Ronaldo?

FASCIA DIVERSA - La capigliatura, la fascia di riferimento (uno gioca a sinistra e l'altro a destra) e il fisico (174 centimetri il brasiliano, 182 il portoghese) sono diversi, ma stile e lingua sono simili. Cancelo parla portoghese come Marcelo e Ronaldo. Ma quel che più conta, ed è il motivo per cui Beppe Marotta e Fabio Paratici hanno versato 40 milioni al Valencia, è che Joao interpreta il ruolo di quarto di difesa in maniera analoga a quella del 30enne verdeoro. Sono due laterali offensivi che tansimili. Cancelo parla portoghese come Marcelo e Ronaldo. Ma quel che più conta, ed è il motivo per cui Beppe Marotta e Fabio Paratici hanno versato 40 milioni al Valencia, è che Joao interpreta il ruolo di quarto di difesa in maniera analoga a quella del 30enne verdeoro. Sono due laterali offensivi che tanno si rende protagonista di qualche amnesia difensiva.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport

Cancelo Juventus

Commenti

Potrebbero interessarti