Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

0

Vieri: «CR7 è il più forte. Ecco con chi lo farei giocare...»

L'ex bomber azzurro dà consigli ad Allegri e fa le carte al campionato: «Napoli, troppo presto per il turnover. Inter da scudetto? Non esiste l'anti-Juventus»

lunedì 3 settembre 2018

Il TONFO DEL NAPOLI - L'ex centravanti di Inter, Lazio, Torino e Juventus - esamina poi il tonfo del Napoli sul campo della Sampdoria«Troppo turnover per il Napoli? Cambiare alcuni giocatori serve ma il Napoli non ha giocato in settimana: in questo momento non avrei fatto turnover. Però io non sono l'allenatore. Il gol di tacco di Quagliarella? È stato un colpo d'istinto, quando ricevi quei cross non hai tempo per pensare. Un giudizio su Milik? È fortissimo. A Marassi non ha potuto fare niente, ha ricevuto pochissimi palloni ed era sempre raddoppiato. Ma resta un grandissimo attaccante».

SULL'INTER - Si passa poi all'Inter: «Le polemiche per Nainggolan in discoteca? Ognuno si conosce, ognuno sa come gestirsi e poi conta solo il campo. Anche perché se non rendi l'allenatore non ti fa giocare. Lui è forte, ha delle grandi qualità tecniche e contro il Bologna è stato il valore aggiunto per i nerazzurri». Vieri parla anche della ambizioni nerazzurre: «In Champions, per lo scudetto nessuna squadra può giocarsela con la Juventus. Non esiste nessuna anti-Juve. Il mio rapporto con i tifosi dell'Inter? Sono stati sei anni intensi e bellissimi».

Continua a leggere per scoprire cosa Vieri ha detto di Milan e Nazionale >>>

Serie A Juventus Inter napoli Milan

Commenti

Potrebbero interessarti

La Prima Pagina