Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Emre Can garanzia Juventus
© www.imagephotoagency.it
0

Emre Can garanzia Juventus

Tra Valencia e Frosinone il tedesco è diventato la cassaforte bianconera: tecnica, fisico e intelligenza da leader aggiunto. Schermo davanti alla difesa oppure mezz'ala: comunque decisivo. Domenica l'ex Liverpool ha azzeccato praticamente tutti i passaggi e ha vinto la maggior parte dei duelli

martedì 25 settembre 2018

TORINO - Il compito della Banca Centrale Europea? Mantenere sotto controllo l'andamento dei prezzi, monitorando il potere d'acquisto nell'area dell'euro. Il compito di Emre Can nella Juventus? Mantenere in perfetto equilibrio il centrocampo, proteggendolo dalle scorribande offensive degli avversari. Entrambi hanno un ruolo fondamentale, ovvero quello di garante. Dalla Bce di Francoforte dipende la solidità economica dell'Europa, da Emre Can di Francoforte passerà inevitabilmente il percorso di Madama in Italia, ma soprattutto in campo internazionale. L'ex Liverpool, prima a Valencia e poi a Frosinone, si è rivelato una preziosa cassaforte di gioco: al Mestalla ha utilizzato tecnica e corsa, allo Stirpe ci ha messo fisico e intelligenza.

E la bontà della prestazione dell'ex pupillo di Klopp si spiega attraverso una percentuale, alla quale Allegri strizza l'occhio: quella dei passaggi riusciti. Il 92,1% di questi è andato a buon fine, il che rende bene l'idea di come Emre Can si sia egregiamente destreggiato sia davanti alla difesa che come mezzala destra. Un dato che spiega quanta dose di attenzione abbia messo il tedesco in ogni sua giocata. E’ servita tanta pazienza per stanare il Frosinone nella ripresa. E laddove la tecnica, parola manifesto del vocabolario di Allegri, non è riuscita ad eseguire la propria missione fino in fondo, ci è voluto il fisico. Di Bernardeschi che con una serie di colpi di spugna ha cambiato l'inerzia della partita, e anche di Emre Can. Che ha vinto quasi tre duelli su quattro (il 71,5%) e un contrasto aereo su due (il 50%). Così ha protetto la difesa, ha distribuito equilibrio al centrocampo della Juventus e ha garantito quella spensieratezza davanti che, nell'ultimo quarto d'ora, ha fatto sì che la squadra di Longo macchiasse una prestazione difensiva superba con qualche disattenzione di troppo.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport

Emre Can Juventus

Commenti

Potrebbero interessarti

La Prima Pagina