Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Juve, riecco Alex Sandro. Ma Allegri pensa alla difesa a tre
© www.imagephotoagency.it
0

Juve, riecco Alex Sandro. Ma Allegri pensa alla difesa a tre

Si è allenato in gruppo, sarà convocato in Champions. In attacco scalpitano Douglas Costa e Bernardeschi, a centrocampo la certezza è Bentancur, che salterà il derby

 Marina Salvetti lunedì 10 dicembre 2018

TORINO - Domani l’ultimo allenamento, in tarda mattinata alla Continassa, per la Juventus che, nel pomeriggio, salirà sul charter direzione Berna. In terra svizzera la truppa di Massimiliano Allegri vuole mettere la ciliegina sul primo sigillo della stagione: la qualificazione agli ottavi di Champions League da prima del girone, il che la metterebbe al riparo da incroci più pericolosi. Anche se il tecnico livornese ha snobbato l’Inter sottolineando come la sfida più importante fosse quella di mercoledì, lo scorso venerdì allo Stadium ha messo in campo la migliore formazione possibile contro i nerazzurri mentre con lo Young Boys dovrebbe esserci un minimo turnover per dosare le forze e far fronte a un calendario che sabato riserva il derby.

CON I COMPAGNI - La notizia di giornata, con la ripresa degli allenamenti dopo un giorno di riposo, è il ritorno di Alex Sandro in gruppo, anche se non per tutta la seduta di allenamento: il terzino brasiliano si è infortunato due settimane fa contro il Valencia, un problema ai flessori della coscia che lo ha costretto a saltare Fiorentina e Inter ma che adesso sembra del tutto smaltito. Tanto che Alex Sandro dovrebbe essere convocato per la sfida di Champions, ma è ancora prematuro pensare a una maglia da titolare. Tanto più che non si sa quale sistema di gioco Allegri voglia adottare dal momento che all’andata contro lo Young Boys ha rispolverato una difesa a tre (Barzagli, Bonucci, Benatia), vista in stagione soltanto contro il Bologna. Se riproponesse lo stesso schema, dovrebbero però cambiare gli interpreti in quanto Barzagli è infortunato (lesione al quadricipite femorale della coscia destra, tornerà soltanto nel 2019) ma c’è pronto Giorgio Chiellini, che all’andata allo Stadium era in panchina. A meno che Allegri non voglia risparmiare il capitano per il derby, in programma sabato, cioè tre giorni dopo l’impegno di Coppa, e getti Daniele Rugani nella mischia.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport 

Juventus

Commenti

La Prima Pagina