Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

De Ligt senior: «Possibilità Juve, Torino ci piace»
© LAPRESSE
0

De Ligt senior: «Possibilità Juve, Torino ci piace»

Il padre del difensore olandese: «Ora siamo concentrati sull’Ajax, nei prossimi mesi prenderemo una decisione. Quella bianconera non è l’unica squadra interessata a mio figlio»

di Filippo Cornacchia martedì 18 dicembre 2018

TORINO - Il mercato è fatto anche di sensazioni e una cosa è certa: tra Matthijs De Ligt, Golden Boy 2018, e la Juventus c'è una attrazione forte. Il 19enne difensore dell'Ajax ieri è sbarcato a Torino per la seconda volta in appena sette mesi. A giugno si era presentato sotto la Mole con la Nazionale olandese per l'amichevole dello Stadium contro l'Italia e a margine degli impegni ufficiali aveva visitato il centro d'allenamento dei campioni d'Italia. Quello di ieri sera alle OGR è stato un blitz più veloce, ma prima di essere incoronato Under 21 del 2018 il difensore ha avuto il piacere di salutare tanti protagonisti del calcio italiano tra i quali anche il responsabile dell'area sport bianconera Fabio Paratici, presentatosi all'evento assieme al vicepresidente Pavel Nedved. Un saluto di cortesia unito ai complimenti per aver conquistato un premio che in passato hanno vinto anche Pogba, Messi, Rooney...

SI TRATTA - Sicuramente Paratici era tutto tranne che stupito del trionfo del capitano dell'Ajax: De Ligt è un suo pallino da due anni e da quasi un anno i discorsi con l'agente Mino Raiola procedono spediti. Il potente manager italolandese ieri era atteso a Torino per la premiazione del suo gioiellino, ma un impegno di lavoro dell'ultima ora lo ha costretto a cambiare i programmi. I contatti con Paratici e Nedved, con cui i rapporti sono buonissimi e ovviamente si parla anche dell'intristito Paul Pogba di Manchester, sono quasi quotidiani.

[...]

IL PADRE - Il terzo viaggio di De Ligt a Torino, Champions e Barcellona permettendo, potrebbe essere quello decisivo. L'ipotesi è concreta, ma con i catalani di mezzo (e il City terzo incomodo) la corsa si preannuncia tostissima. La Juventus, oltre che sui buoni rapporti con Raiola, punta su un progetto ambizioso, sulla carta Cristiano Ronaldo e sui professori di Harvard Chiellini e Bonucci, due riferimenti per il capitano dei lancieri.

«La Juve può essere una possibilità, ma non è l’unica squadra interessata a Matthijs. Adesso siamo concentrati sulla stagione con l’Ajax. Torino è una bella città, ero venuto anche a giugno per la partita dell’Olanda. Nei prossimi mesi, mio figlio, Raiola ed io prenderemo la decisione migliore per il futuro», ha spiegato Frank De Ligt, il padre del difensore.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport

Juventus Calciomercato Golden Boy De Ligt

Commenti

La Prima Pagina