Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Reja: «Sono tornato a casa». Lotito: «Petkovic traditore»

Per il tecnico della Lazio prima conferenza dopo il licenziamento di Petkovic: «Sono tornato a casa, quando sono entrato a Formello ho avuto l'impressione di non essere mai andato via, ho trovato anche miglioramenti all'interno dello spogliatoio»twitta

domenica 5 gennaio 2014

ROMA - «Contro Mazzarri ci sono state battaglie leali, ci siamo incrociati parecchie volte. Sempre partite intense tra di noi, lui dice che siamo avvantaggiati dal cambio allenatore, io dico che è avvantaggiato lui perché ha una squadra che ha perso pochi punti per strada e già rodata. Dobbiamo prenderli con le molle, concede poco e aspetta l'errore avversario». Reja-Lazio, atto secondo. Il nuovo allenatore dei biancocelesti al posto del licenziato Petkovic riparte in campionato contro l'Inter di Walter Mazzarri (domani pomeriggio, ore 18.30, stadio Olimpico). È un Edy Reja particolarmente emozionato nuovamente davanti i microfoni della sala stampa del centro sportivo di Formello (ha allenato la Lazio dal 2010 al 2012): «Sono tornato a casa, quando sono entrato a Formello ho avuto l'impressione di non essere mai andato via, ho trovato anche miglioramenti all'interno dello spogliatoio. Forse c'era un po' di sfiducia tra i ragazzi, se valutiamo il rendimento della lazio da gennaio scorso ad adesso non mi sembra un rendimento consono alle possibilità della Lazio. Dovremo avere freschezza mentale e la capacità di andare ad imporre il nostro gioco ovunque. C'è grande voglia e disponibilità e sono certo che potremo far bene. Non ho mai chiesto contratti, se ci sono premesse per continuare anche l'anno prossimo continueremo, il presidente mi ha proposto il contratto di un anno e mezzo e mi sembrava giusto. Ho fatto i complimenti a Petkovic l'anno scorso, ha cambiato le sue idee per la Lazio, e finchè le cose sono andate bene ha fatto bene, il bilancio dello scorso anno è stato positivo, non si può negare. Devo valutare bene la rosa e l'organico che ho a disposizione, di solito sono abbstanza veloce a capire chi può fare parte di un organico»

LOTITO - Dà il suo saluto a Reja anche il presidente della Lazio, Claudio Lotito: «Bentornato a Reja, questo è un ambiente che logora: nonostante il nostro rapporto fosse ottimo, il mister aveva deciso di andare via. Ritengo che il mister sia la persona giusta per far ripartire questa squadra, che può fare bene. Confido molto nel tandem lavorativo Reja-Bollini, che, secondo me, può dare serenità alla squadra, senza snaturamenti di natura tattica che destabilizzino i giocatori».

«PETKOVIC HA TRADITO» - "L'unico errore è stato dare credito a una persona. Speravo in cuor mio che non fosse vero, è stato un tradimento vero. Il mister mi ha detto che erano tutte fandonie, io avevo stima ma dopo una cosa del genere...". Lo ha detto il presidente della Lazio, Claudio Lotito, riferendosi all'accordo di Vladimir Petkovic con la federazione svizzera, svelato dalla stampa ma negato dal tecnico, che ha portato al suo licenziamento per giusta causa. "Le persone non si finiscono mai di conoscere – ha aggiunto il patron nel corso della presentazione di Reja, a Formello -. Sono una persona che rispetta molto quello che mi si dice e sono abituato da carattere a dire la verità nelle cose, ad assumere una posizione in funzione dell'interesse del progetto, della società". "Ho capito cose che non avevo capito prima. Fossi stato io avrei detto: 'sto trattando con Tizio e Caiò e io lo avrei tenuto", assicura il patron che accusa il tecnico di Sarajevo di aver "perseguito un interesse solo personale ma io cambierò questo sistema". "Nella partita prima di Verona aveva svuotato l'armadietto assieme ai suoi collaboratori ma io non l'avevo messo in uscita – ha rilevato Lotito -, non avevo contattato Reja, non avevo contattato nessuno. Nel rapporto con l'allenatore non ho disatteso alcun impegno, l'ho sostenuto nei momenti di difficoltà: gli avevo proposto due volte il rinnovo del contratto prima e dopo la vittoria della Coppa Italia e ha declinato".

Tutte le notizie di Lazio

Approfondimenti

Commenti