Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Bonucci: «Questo Milan ricorda un po' la prima Juve di Conte»
© /Agenzia Aldo Liverani S.a.s.

Bonucci: «Questo Milan ricorda un po' la prima Juve di Conte»

Il difensore rossonero dopo la vittoria sul Cagliari: «Ora dobbiamo essere più squadra. Donnarumma? Gli auguro di diventare capitano quando scadrà il mio contratto»

twitta

lunedì 28 agosto 2017

MILANO - «Dove può arrivare questo Milan? Noi dobbiamo vivere di giorno in giorno e migliorare. Siamo tanti giocatori nuovi, ma dobbiamo far tornare grande questa squadra. Siamo ancora all'inizio. Non guardiamo gli altri, Napoli e Juve sono un gradino sopra di noi, ma noi dobbiamo avere la voglia di puntare a qualcosa di grande. Siamo un grande gruppo perché, pur restando insieme da poco, sembra che ci conosciamo a memoria». Leonardo Bonucci è convinto della forza del suo nuovo club. Il difensore rossonero ha parlato ai microfoni di Premium Sport dopo la vittoria sul Cagliari, arrivata per 2-1 grazie alle reti di Cutrone e Suso. «Infastidito dalle parole di Raiola sulla fascia promessa a Donnarumma? Non mi hanno infastidito per niente, auguro a Gigio di diventare il capitano del Milan fra cinque anni, quando scadrà il mio contratto. I gol di Cutrone? Dal primo giorno che sono arrivato ho visto in lui le movenze del grande attaccante. Somiglia molto a Belotti nei movimenti, è un bravissimo ragazzo che ascolta sempre i consigli dei più esperti: credo sarà un grandissimo bomber. Questo Milan ricorda un po’ la Juve di sei anni fa perché anche lì arrivarono molti giocatori. Ma noi siamo il Milan, dobbiamo lavorare e diventare ancora più squadra. Ringrazio i tifosi per il grande entusiasmo, ora tocca a noi continuare ad alimentare questo fuoco e questa passione». 

Serie A, il Milan fa festa con Cutrone e Suso

Tags: Serie AMilan

Tutte le notizie di Milan

Approfondimenti

Commenti