Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Milan, Sacchi: «Consigliai Sarri e Dybala a Berlusconi, disse no e si pentì»
© Marco Canoniero

Milan, Sacchi: «Consigliai Sarri e Dybala a Berlusconi, disse no e si pentì»

L'ex allenatore milanista racconta un retroscena del rapporto con Berlusconi: «La squadra di oggi? Stimo Montella, ma non ricordo un grande club che cambia 11 calciatori»twitta

lunedì 2 ottobre 2017

ROMA - «Parlai con Galliani, poi con Berlusconi e gli dissi: "Se prendi Sarri, dopo 25 anni dimostri di essere sempre avanti, come facesti con me". Lui fu indeciso, poi si è pentito». Arrigo Sacchi rivela questo retroscena durante l'intervista a "La politica nel pallone", trasmissione di Gr Parlamento. «Berlusconi è stato un grandissimo presidente, il più grande in Italia e non solo. Non ha mai pensato nulla in piccolo, gli consigliai anche Dybala, un grande giocatore, intelligentissimo. Il nuovo Milan? Oggi direi cose non positive, aspetto che lo diventino per la stima che ho di Montella, anche se non ricordo un grande club che compra 11 giocatori nuovi per la stagione. Se vedrei bene Ancelotti al Milan? Lo rivedrei bene dovunque, anche in Nazionale».

Tags: DybalaSarriGallianiBerlusconi

Tutte le notizie di Milan

Approfondimenti

Commenti