Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Milan, Montella: «Spero anch'io di avere rigori così...»
© ANSA

Milan, Montella: «Spero anch'io di avere rigori così...»

L'allenatore commenta la sconfitta nel derby con l'Inter: «Resto ottimista, ci vuole tempo. Giocando con questo spirito non perderemo più». E l'ad Fassone lo difende: «Avanti con lui»twitta

domenica 15 ottobre 2017

MILANO - Vincenzo Montella non perde l'ottimismo nonostante la sconfitta del suo Milan nel derby contro l'Inter, il terzo ko consecutivo in Serie A. La squadra continua a perdere contatto con la zona Champions League, ma l'allenatore guarda avanti: «Ho visto una grande reazione nel secondo tempo, abbiamo creato 7-8 palle gol e ha giocato con l'anima da Milan - ha detto Montella a Mediaset Premium -, quella che piace a me. Sono molto ottimista perché vedo una squadra che sta portando avanti dei concetti giusti. Voglio vedere il bicchiere mezzo pieno e ho ancora voglia di portare avanti questo progetto tecnico. Nel primo tempo eravamo troppo contratti, nella ripresa ci siamo sbloccati mentalmente. L'Inter è stata più cinica di noi ma sono contento della prestazione. Dobbiamo avere ancora più rabbia perché con questo spirito sono convinto che non perderemo più. Quando si portano in una squadra delle idee e tanti giocatori nuovi ci vuole tempo, è difficile avere la stessa idea di squadra per 90 minuti quando non vivi tante situazioni insieme»

OBIETTIVO CHAMPIONS - «La prova di Biglia? Sicuramente è stata macchiata dall'episodio da cui è nato il secondo gol ma nel complesso ha dato ordine, ha bloccato un giocatore dell'Inter e ha permesso ai centrali difensivi di giocare la palla. Ha fatto al sua partita ordinata ed è stato sfortunato in quell'episodio. Ho detto che chi è sceso dal mio carro poi non poteva più risalire? Era un discorso in generale, nel calcio è così, quando le cose vanno bene ti riempiono di complimenti, quando vanno male c'è meno gente. Chi si comporta bene sul mio carro ci sarà sempre. L'obiettivo resta il quarto posto? Assolutamente sì, ora ci sembra tutto irraggiungibile ma il campionato è lungo. La squadra ha qualità, ha giocato alla pari contro l'Inter e ci sono tutte le possibilità per recuperare. Il rigore dell'Inter? Non ne voglio parlare, è stato molto scaltro e abile D'Ambrosio. Non voglio rivedere perché mi fa male, preferisco parlare dei gol», ha concluso Montella. Poi, a Sky, è tornato sul rigore: «D'Ambrosio è stato bravo ad andare giù, spero anch'io di avere rigori così in futuro».

LA DIFESA DI FASSONE - Il tecnico è stato difeso dopo il match da Marco Fassone«Si riparte da Montella? Fate bene a farmi questa domanda - ha detto l'ad rossonero in seguito al 3-2 incassato nel derby di San Siro -. Ho ribadito in tutte le salse che c'è la massima fiducia in Montella da parte mia e di Mirabelli. Il nostro tecnicosa fare calcio, lo sa fare bene e lo farà anche quest'anno. Lui sa come costruire la squadra, e i risultati arriveranno». Montella quindi non si tocca: «Il calcio è fatto di 'up and down', di imprevisti, ma noi cerchiamo di dare al tecnico e ai giocatori la massima tutela e serenità per trasformarli da eccellenti individualità in un gruppo - ha aggiunto Fassone -. Confermo che il nostro obiettivo è un posto in Champions: siamo al 20% del campionato e sapevamo che la prima parte per noi sarebbe stata la più difficile. Oggi siamo decimi perchè la nostra media è di un punto e mezzo a partita, ma c'è tempo per recuperare. Se non ce la facessimo sarebbe sgradevole, e vorrebbe dire posticipare tutti progetti della società. Ma non sarebbe un dramma. Certo ora fa male la classifica e pensare che abbiamo perso una partita in cui nel secondo tempo abbiamo giocato meglio noi, con un rigore preso al 90'. Ma almeno le ultime due partite, anche se perse, lasciano intravedere che siamo in crescita».

 

Tags: Montella

Tutte le notizie di Milan

Approfondimenti

Commenti