Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Gattuso: «Allegri? Al momento è il più grande allenatore italiano»
© www.imagephotoagency.it

Gattuso: «Allegri? Al momento è il più grande allenatore italiano»

Il tecnico del Milan loda il collega bianconero alla vigilia degli ottavi di Europa League contro l'Arsenal: «Ha fatto due finali di Champions. Gunners? Viviamo la sfida con molto entusiasmo». Poi ricorda Astori: «Ci mancherà, grande atleta e grande uomo»twitta

mercoledì 7 marzo 2018

MILANO - "Dobbiamo viverla con grande entusiasmo, era da un po' di anni che non si viveva una notte come quella di domani. Dobbiamo alzare l'asticella nel nostro percorso". Così il tecnico del Milan Rino Gattuso ha presentato ai microfoni di Sky Sport l'impegno contro l'Arsenal nell'andata degli ottavi di finale di Europa League. "Tranne Bonucci e Biglia i nostri giocatori hanno pochissima esperienza in Europa, questo è un percorso che dobbiamo fare - ha aggiunto l'allenatore rossonero - Siamo una squadra giovane e ci confrontiamo contro una squadra che ha grande tecnica, sta passando un momento difficile ma non dobbiamo sottovalutarla".

Parlando dei Gunners Gattuso ha evidenziato il fatto che "è una squadra che porta tantissimi uomini davanti, in transizione difensiva fanno un po' di fatica ma riescono a creare tanto, hanno tantissima qualità - ha aggiunto - Da parte nostra c'è grandissimo rispetto, dobbiamo giocare le nostre armi di compattezza e metterli in difficoltà quando abbiamo palla noi. Viviamoci questa serata, vediamo dove possiamo arrivare. Per tanti giocatori è una cosa nuova, vedere San Siro con 70 mila spettatori è qualcosa che ci rende orgogliosi". A proposito del proprio futuro in rossonero l'allenatore calabrese ha ammesso che "lo spero, ma la firma sul contratto la mette Fassone e le scelte le fa Mirabelli - ha concluso - Io ho solo il dovere di continuare a lavorare e far migliorare questa squadra".

"In confronto a Wenger la mia categoria è quella dei 'pulcini'. Io ho iniziato da poco, lui allena da 30-35 anni. Non è una sfida tra Gattuso e Wenger perché non c'è partita - ha proseguito - E' un uomo di grandissima esperienza e ha vinto tanto in carriera, mentre la mia strada è ancora lunga. Il mio percorso è molto lungo, lui sta per finire io qui ho appena cominciato".

GATTUSO RICORDA ASTORI - Un "grande atleta e un grande uomo". Così il tecnico del Milan Rino Gattuso parlando ai microfoni di Sky Sport ha ricordato Davide Astori, il capitano della Fiorentina scomparso nella notte tra sabato e domenica in un albergo di Udine. "E' un qualcosa di duro da digerire, però bisogna guardare avanti. Ci mancherà", ha aggiunto l'allenatore rossonero alla vigilia della gara d'andata degli ottavi di finale di Europa League contro l'Arsenal.

SU ALLEGRI - «In questo momento è il più grande allenatore italiano. Ha fatto due finali di Champions, non ha vinto ma arrivarci è stato un grandissimo successo. Stasera farà una grande partita. Mica ha bisogno dei miei consigli».

Tags: GattusoMilanEuropa League

Tutte le notizie di Milan

Approfondimenti

Commenti