Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Maldini esclusivo: «Con Donnarumma vedo solo sconfitti»
© ANSA
0

Maldini esclusivo: «Con Donnarumma vedo solo sconfitti»

L'ex capitano del Milan:  «Donnarumma sta pagando un anno di polemiche e di parole fuori luogo come quelle dell'ex premier Letta: dispiace che abbira bruciato il rapporto con parte dei tifosi»

di Stefano Pasquino sabato 19 maggio 2018

MONFORTE D’ALBA (Cuneo) - Metti un pomeriggio nel cuore delle Langhe, prima alla cantina Conterno Fantino, sede dei Barolo Boys, quindi all’Auditorium Horszowski dove c’era tanta gente ad aspettarlo. Paolo Maldini, nella full immersion a Monforte d’Alba, ha dedicato parte del suo tempo anche a Tuttosport per parlare di Milan, dell’addio alla Juve di Buffon e di una Federcalcio che sta andando a rotoli, scherzando pure sulla nomea di “Signor No” del nostro calcio: «L’ultimo? L’ho detto proprio al nuovo Milan: non mi andava di avere un ruolo di facciata. La mia storia nel club imponeva che dovessi prendermi delle responsabilità: non avendole, diventava difficile».

Paolo, che voto dà alla stagione del Milan?

«E’ stata un’annata complicata, un po’ per il passaggio di proprietà dopo tanti anni, un po’ perché è stata fatta una campagna acquisti dispendiosa che ha portato tanti giocatori nuovi e questo ha reso difficile creare una squadra. E i risultati non sono sicuramente quelli che tutti speravano a inizio anno».

Trova analogie con questo Milan e il primo Milan di Berlusconi?

«No, perché la base della squadra che poi ha fatto la storia era già presente e non c’è stata la necessità di rivoluzionare l’organico. La rivoluzione vera è stata a livello di mentalità e strutture».

Il rapporto tra i tifosi e Donnarumma è già logoro: crede sia il caso di dirsi addio?

«Nella vita ho imparato che se non vivi l’ambiente dove succedono le cose difficilmente capisci la realtà. Però la comunicazione è importantissima e sicuramente ci sono state delle pecche da una parte e dall’altra. Non so dove potrà portare questa situazione, quello che dispiace è che un ragazzo così forte, così giovane e così promettente si sia già bruciato con parte della tifoseria. Una cosa che non fa bene a nessuno: al ragazzo e alla società».

Leggi l'articolo completo sull’edizione digitale

Maldini Milan Donnarumma

Classifica

Serie A - 5° Giornata

Juve 15 Genoa 6
Napoli 12 Milan 5
Fiorentina 10 Atalanta 5
Sassuolo 10 Roma 5
Lazio 9 Torino 5
Spal 9 Cagliari 5
Udinese 8 Empoli 4
Sampdoria 7 Bologna 4
Inter 7 Frosinone 1
Parma 7 Chievo -1

Risultati

SERIE A - 5° GIORNATA

Sassuolo - Empoli 3 - 1
Parma - Cagliari 2 - 0
Fiorentina - Spal 3 - 0
Sampdoria - Inter 0 - 1
Torino - Napoli 1 - 3
Bologna - Roma 2 - 0
Chievo - Udinese 0 - 2
Lazio - Genoa 4 - 1
Milan - Atalanta 2 - 2
Frosinone - Juve 0 - 2

Potrebbero interessarti