Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Maldini esclusivo: «Con Donnarumma vedo solo sconfitti»
© ANSA
0

Maldini esclusivo: «Con Donnarumma vedo solo sconfitti»

L'ex capitano del Milan:  «Donnarumma sta pagando un anno di polemiche e di parole fuori luogo come quelle dell'ex premier Letta: dispiace che abbira bruciato il rapporto con parte dei tifosi»

di Stefano Pasquino sabato 19 maggio 2018

MONFORTE D’ALBA (Cuneo) - Metti un pomeriggio nel cuore delle Langhe, prima alla cantina Conterno Fantino, sede dei Barolo Boys, quindi all’Auditorium Horszowski dove c’era tanta gente ad aspettarlo. Paolo Maldini, nella full immersion a Monforte d’Alba, ha dedicato parte del suo tempo anche a Tuttosport per parlare di Milan, dell’addio alla Juve di Buffon e di una Federcalcio che sta andando a rotoli, scherzando pure sulla nomea di “Signor No” del nostro calcio: «L’ultimo? L’ho detto proprio al nuovo Milan: non mi andava di avere un ruolo di facciata. La mia storia nel club imponeva che dovessi prendermi delle responsabilità: non avendole, diventava difficile».

Paolo, che voto dà alla stagione del Milan?

«E’ stata un’annata complicata, un po’ per il passaggio di proprietà dopo tanti anni, un po’ perché è stata fatta una campagna acquisti dispendiosa che ha portato tanti giocatori nuovi e questo ha reso difficile creare una squadra. E i risultati non sono sicuramente quelli che tutti speravano a inizio anno».

Trova analogie con questo Milan e il primo Milan di Berlusconi?

«No, perché la base della squadra che poi ha fatto la storia era già presente e non c’è stata la necessità di rivoluzionare l’organico. La rivoluzione vera è stata a livello di mentalità e strutture».

Il rapporto tra i tifosi e Donnarumma è già logoro: crede sia il caso di dirsi addio?

«Nella vita ho imparato che se non vivi l’ambiente dove succedono le cose difficilmente capisci la realtà. Però la comunicazione è importantissima e sicuramente ci sono state delle pecche da una parte e dall’altra. Non so dove potrà portare questa situazione, quello che dispiace è che un ragazzo così forte, così giovane e così promettente si sia già bruciato con parte della tifoseria. Una cosa che non fa bene a nessuno: al ragazzo e alla società».

Leggi l'articolo completo sull’edizione digitale

Maldini Milan Donnarumma

Classifica

Serie A - 28° Giornata

Juve 75 Parma 33
Napoli 60 Genoa 33
Inter 53 Sassuolo 32
Milan 51 Cagliari 30
Roma 47 Spal 26
Lazio 45 Udinese 25
Atalanta 45 Empoli 25
Torino 44 Bologna 24
Sampdoria 42 Frosinone 17
Fiorentina 37 Chievo 11

Risultati

SERIE A - 28° GIORNATA

Cagliari - Fiorentina 2 - 1
Sassuolo - Sampdoria 3 - 5
Spal - Roma 2 - 1
Torino - Bologna 2 - 3
Genoa - Juve 2 - 0
Atalanta - Chievo 1 - 1
Empoli - Frosinone 2 - 1
Lazio - Parma 4 - 1
Napoli - Udinese 4 - 2
Milan - Inter 2 - 3

Potrebbero interessarti