Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Milan, nuovo CdA: Elliott saluta Fassone. Leonardo dt
© AFPS
0

Milan, nuovo CdA: Elliott saluta Fassone. Leonardo dt

Oggi la revoca dei precedenti amministratori e la nomina dei successori: Scaroni presidente

sabato 21 luglio 2018

TORINO - Franck Tuil, Giorgio Furlani, Stefano Cocirio, Gianluca D'Avanzo, Salvatore Cerchione e Alfredo Craca, secondo indiscrezioni che trovano conferma, saranno i nuovi membri del Cda del Milan che verrà nominato nella prima assemblea dei soci sotto la nuova gestione di Elliott, da poco iniziata in sede. All'ordine del giorno ci sono la revoca degli amministratori e la nomina dei nuovi.

A quanto si apprende, resta invariato il numero dei consiglieri, otto, fra i quali dovrebbero essere confermati solo Marco Patuano e Paolo Scaroni, destinato a diventare il nuovo presidente. Secondo le indiscrezioni, non farà quindi più parte del Cda Marco Fassone (presente in assemblea) l'ad scelto dal precedente proprietario, il cinese Li Yonghong.

REVOCATO IL CDA PRECEDENTE - Marco Fassone, Li Yonghong e gli altri amministratori cinesi in carica al Milan nell'ultimo anno, sono stati revocati "per giusta causa" per volontà della nuova proprietà, Elliott, che controlla il Milan attraverso Rossoneri Sport Investment Lux. L'assemblea ha approvato la delibera a maggioranza.

SCARONI PRESIDENTE - E' Paolo Scaroni il nuovo presidente del Milan, con deleghe di amministratore delegato. L'ex ad di Enel ed Eni è stato confermato assieme a Marco Patuano nel cda nominato all'unanimità dall'assemblea dei soci rossoneri. Del board milanista, in carica per tre esercizi fino al 30 giugno 2020, fanno parte sei nuovi consiglieri, Franck Tuil, Giorgio Furlani, Stefano Cocirio, Gianluca D'Avanzo, Salvatore Cerchione e Alfredo Craca. "Da milanista è un grande onore fare parte di questa squadra". Con poche parole Paolo Scaroni si è presentato brevemente agli azionisti del Milan al termine dell'assemblea che lo ha nominato presidente, il ventisettesimo nella storia del club rossonero. "Solo poche parole per ringraziarvi di essere venuti in un sabato mattina tempestoso per le condizioni atmosferiche", ha sorriso l'ex ad di Enel ed Eni, prendendo la parola dopo l'avvocato Roberto Cappelli, che si è dimesso da consigliere. "Se è stato un grande onore fare parte del Milan per Cappelli che è un romanista, figurasi per me che sono milanista - ha detto Scaroni rivolto agli azionisti -. Vi ringrazio, possiamo considerare conclusa l'assemblea". Subito dopo l'assemblea si è riunito il nuovo cda.

LEONARDO - Il primo colpo del nuovo corso arriva già in giornata: è fatta per Leonardo in rossonero. Il brasiliano assumerà il ruolo di direttore tecnico. 

IL COMUNICATO - "E' già stato identificato" il nuovo amministratore delegato del Milan. Lo afferma un comunicato dopo il cda e l'assemblea di oggi in cui è stato revocato l'incarico a Marco Fassone. "Fino alla nomina, a tempo debito", del nuovo ad, spiega la nota del Milan, Paolo Scaroni, eletto presidente esecutivo, "assume ad interim il potere di sovrintendere alla gestione del club". Il cda "si riunirà a breve per riesaminare un nuovo business plan per il club, che presenti un chiaro percorso per riconquistare lo status da Champions League". "L'elezione di un nuovo Consiglio d'Amministrazione segna un ulteriore passo per riportare il Milan sulla giusta strada". Così Paul Singer, fondatore, Co-CEO e Co-CIO di Elliott Management Corporation, il fondo di investimento che ha preso il controllo del Milan e oggi ha segnato la prima svolta a livello dirigenziale con la nomina del board, all'indomani della riammissione all'Europa League decisa dal Tas. "Elliott è ben attrezzata per fornire stabilità finanziaria e adeguata supervisione, elementi fondamentali per il successo sul campo e un'esperienza di livello mondiale per i tifosi - ha dichiarato Paul Singer in una nota del club dopo l'assemblea e il cda -. Riconosciamo il posto di primo piano che AC Milan occupa nel mondo del calcio e siamo consapevoli della responsabilità che deriva dal possedere una franchigia così storica".

 

Commenti

Classifica

Serie A - 12° Giornata

Juve 34 Parma 17
Napoli 28 Sampdoria 15
Inter 25 Cagliari 14
Lazio 22 Genoa 14
Milan 21 Spal 13
Roma 19 Bologna 10
Sassuolo 19 Udinese 9
Atalanta 18 Empoli 9
Fiorentina 17 Frosinone 7
Torino 17 Chievo 0

Risultati

SERIE A - 12° GIORNATA

Frosinone - Fiorentina 1 - 1
Torino - Parma 1 - 2
Spal - Cagliari 2 - 2
Genoa - Napoli 1 - 2
Atalanta - Inter 4 - 1
Chievo - Bologna 2 - 2
Empoli - Udinese 2 - 1
Roma - Sampdoria 4 - 1
Sassuolo - Lazio 1 - 1
Milan - Juve 0 - 2

Potrebbero interessarti