Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Real-Milan 3-1, Higuain non basta: trofeo Bernabeu ai blancos
© LAPRESSE
0

Real-Milan 3-1, Higuain non basta: trofeo Bernabeu ai blancos

Il Pipita risponde a Benzema, poi Bale sigla il 2-1 prima del tris di Mayoral nel finale. Solo 14 minuti per Modric, accolto dagli applausi dei tifosi

sabato 11 agosto 2018

MADRID - Il Milan scopre subito il killer istinct di Higuain, offre una buona recita senza alcun "miedo escénico" e torna da Madrid con una sconfitta che può comunque diventare un balsamo per il morale in vista della prima di A con il Genoa. 

INIZIO PIROTECNICO - Neanche il tempo di prendere le misure del Bernabeu e la squadra di Gattuso va sotto: Bale fa filtrare il pallone verso Carvajal che serve un cross perfetto per il colpo di testa di Benzema. Da un numero 9 all'altro: bastano meno di 4 minuti a Higuain per autografare il suo primo gol in rossonero. L'argentino raccoglie una respinta di Navas al limite, si aggiusta la palla e indovina l'angolino con un destro perfetto. Il Pipita risponde ai fischi d'accoglienza dei tifosi blancos trafiggendo subito la sua ex squadra. L'inizio del match è davvero folgorante: al 5' solo una bella parata di Donnarumma nega il gol a Bale.

IL SIGILLO DI BALE - Il ritmo scende con l'avvicinarsi della metà del primo tempo: al 22', sul servizio di Bonaventura, Kessie sfiora il gol del vantaggio in pallonetto. Carvajal libera di testa la palla destinata a infilarsi in rete. Il Milan è intraprendente e al 27' è ancora pericoloso: Bonaventura affresca la punizione con il destro, Navas si tuffa sulla destra e devia in angolo. Il Real si scuote: Asensio al 31' va vicino al bersaglio con un tiro-cross sul quale Varane non riesce a intervenire. Il tourbillon di emozioni continua al 34' con Suso che ci prova di sinistro ma mette alto sulla traversa. Un primo tempo pirotecnico tramonta con la rete di Bale all'inizio del recupero: sull'angolo battuto da sinistra la palla sbuca sul secondo palo dove Bale fredda Donnarumma di destro.

APPLAUSI PER MODRIC - A inizio ripresa girandola di cambi: entrano Cutrone, Calhanoglu, e soprattutto Caldara, all'esordio con la maglia del Milan. Al 65' poi finisce il match di Higuain e i fischi di inizio gara si trasformano in applausi. Al posto del Pipita entra Bacca che confeziona subito 2 occasioni clamorose nello spazio di una manciata di secondi. Dopo una serie di sostituzioni il Real perde compattezza e al 70' trema sull'iniziativa di Cutrone, neutralizzata da un attento Navas. Al 76' si materializza il momento tanto atteso: Isco lascia il posto a Modric che viene travolto dall'affetto dei tifosi. Proprio il croato è il protagonista del gol del 3-1 al primo di recupero: Luka spara su Antonio Donnarumma e Mayoral infila in porta il tap-in. Niente che possa scalfire l'ottima partita della squadra di Gattuso che esce con un passivo troppo pesante. Nel primo match casalingo dell'era post Ronaldo il Real alza il trofeo Bernabeu ma il Milan può godersi Higuain che sembra già un incastro perfetto nel mosaico di Gattuso, e non solo per la sua proverbiale capacità di trovare la porta.

Commenti

Potrebbero interessarti

Classifica

Serie A - 4° Giornata

Juve 12 Udinese 5
Spal 9 Cagliari 5
Napoli 9 Milan 4
Sampdoria 7 Atalanta 4
Fiorentina 7 Inter 4
Sassuolo 7 Empoli 4
Genoa 6 Parma 4
Lazio 6 Bologna 1
Roma 5 Frosinone 1
Torino 5 Chievo -1

Risultati

SERIE A - 4° GIORNATA

Inter - Parma 0 - 1
Napoli - Fiorentina 1 - 0
Frosinone - Sampdoria 0 - 5
Roma - Chievo 2 - 2
Genoa - Bologna 1 - 0
Juve - Sassuolo 2 - 1
Udinese - Torino 1 - 1
Empoli - Lazio 0 - 1
Cagliari - Milan 1 - 1
Spal - Atalanta 2 - 0