Calcio

Spalletti: «Il Napoli è la squadra migliore d'Italia»
© ANSA

Spalletti: «Il Napoli è la squadra migliore d'Italia»

Il tecnico della Roma: «Questa gara è un'occasione per predire il nostro futuro»twitta

venerdì 14 ottobre 2016

ROMA - "In alcune partite non siamo stati all'altezza dei nostri presupposti. Col Napoli dobbiamo far vedere il nostro massimo. Se ci riusciremo non saremo un gradino sotto ma sullo stesso piano". Così Luciano Spalletti alla vigilia della trasferta del San Paolo. Il tecnico poi riconosce le qualità dell'avversario che affronterà domani pomeriggio: "Il Napoli è la migliore squadra che c'è nel nostro campionato. Per gioco espresso, modo di stare in campo, equilibrio e continuità sono i più bravi di tutti. Vanno fatti i compimenti a Sarri, ha fatto vedere di essere uno capace. Ha dato un contributo al calcio, ha fatto vedere cose nuove". Tornando alla gara del San Paolo, Spalletti spiega che la Roma scenderà in campo "per tentare di vincere, ma sarà sicuramente difficile perché sono forti. Loro hanno un punto in più in classifica, quindi qualcosa di meglio hanno fatto, ma vogliamo confrontarci". E capire dove si può arrivare: "Questa gara è un'occasione per predire il nostro futuro. Il livello di possibilità diminuisce e aumenta a seconda da come si esce da queste partite. Sarà una bella occasione e dobbiamo farci trovare pronti".

LA PROPOSTA -  "Allegri ha proposto di chiudere il calciomercato il 15 luglio e fare una finestra di riparazione a novembre invece che a gennaio? A grandi linee mi sembra che non abbia tutti i torti. Certo, se ha tempo di pensare anche a queste cose è il più bravo di tutti, è giusto che sia in testa". Luciano Spalletti sposa l'idea lanciata dal collega della Juventus circa una rimodulazione temporale delle finestre di mercato estive e invernali. "Andare a fare la preparazione senza aver completato la rosa può essere un problema, noi che stiamo sul campo la viviamo come una difficoltà - spiega il tecnico della Roma alla vigilia della trasferta in casa del Napoli -. E visto che c'è un periodo vuoto alla fine del campionato si potrebbe sfruttarlo. Non vedo perché dopo la fine del campionato non si possa iniziare subito il mercato estivo. Non serve una pausa che poi ti porta a cominciare la stagione ancora col mercato aperto". "Anche sullo spostamento da gennaio a novembre poi credo che Allegri abbia ragione. Il suo ragionamento è corretto, a febbraio si va ad interferire col lavoro sul campo, si crea disturbo e basta - aggiunge Spalletti -. Un giocatore che è scontento e vuole cambiare squadra è corretto che vada a giocare da un'altra parte, e prima si fa il trasferimento meglio è. Allegri ha detto cose intelligenti".

Tags: RomaSpalletti

Tutte le notizie di Roma

Approfondimenti

Commenti