Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Totti: «Ci è andata abbastanza bene ma Shakhtar non è da sottovalutare»
© www.imagephotoagency.it

Totti: «Ci è andata abbastanza bene ma Shakhtar non è da sottovalutare»

Il dirigente della Roma: «Più si va avanti, in questa competizione, più si fa difficile. In questo momento a Roma c’è tanta armonia, la stiamo trovando anche grazie ai risultati e Di Francesco sta dando tutto se stesso per far sì che questo momento possa durare fino alla fine della stagione»twitta

lunedì 11 dicembre 2017

TORINO - Francesco Totti, dirigente della Roma, commenta così da Nyon a Premium il sorteggio della squadra di Eusebio Di Francesco che negli ottavi di finale di Champions League dovrà affrontare gli ucraini dello Shakhtar Donetsk: «Per quello che c’era è andata abbastanza bene. Ma lo Shakhtar non va sottovalutato: è forte fisicamente e tecnicamente e specialmente in casa è davvero temibile. Più si va avanti, in questa competizione, più si fa difficile. In questo momento a Roma c’è tanta armonia, la stiamo trovando anche grazie ai risultati e Di Francesco sta dando tutto se stesso per far sì che questo momento possa durare fino alla fine della stagione. Come allenatore Eusebio mi ha sorpreso e penso che migliorerà ancora. E anche la Roma può ancora crescere: ora parleremo con Monchi e con il mister e cercheremo di rendere la rosa ancora più competitiva. Il campionato è ancora l’obiettivo principale. Non dobbiamo nasconderci: in Champions affronteremo squadre più competitive della Roma, ma questo non significa che non daremo tutto per andare avanti il più possibile. Io mi sto adattando a questo nuovo ruolo, mi diverto e cerco di contraccambiare con le mie competenze».

Tutto sui sorteggi di Champions League

MONCHI - Così Monchi, ds della Roma, dopo il sorteggio della Champions League a Nyon, parlando a Premium.: “Totti ha detto che rinforzeremo la rosa? Ora pensiamo a finire l’anno, poi, come ha detto lui, valuteremo assieme se intervenire in qualche modo sul mercato. Per ora, i nostri acquisti saranno Schick, Emerson e tutti i giocatori che stiamo recuperando e che ci serviranno per il futuro. Troppo turnover con il Chievo? Ne abbiamo bisogno, abbiamo troppe partite da giocare: una delle chiavi del pareggio è la prestazione di Sorrentino. Ma siamo vicini alle squadre in testa, quindi il percorso finora fatto possiamo considerarlo positivo. Dobbiamo continuare così, io sono contento della mentalità che ha portato in questo gruppo Di Francesco”.

Tags: RomaShakhtar DonetskTottiSorteggi

Tutte le notizie di Roma

Approfondimenti

Commenti