Calcio

Roma, Monchi duro: «Voglio una mentalità vincente»
© Marco Canoniero

Roma, Monchi duro: «Voglio una mentalità vincente»

Al rientro dalle feste natalizie il direttore sportivo parla ai giocatori: «Pronti a mandar via qualcuno se non si cambia rotta»twitta

mercoledì 3 gennaio 2018

ROMA - Zitti tutti, parla Monchi. Nel giorno del rientro dalle festività natalizie il direttore sportivo della Roma ha tenuto a rapporto la squadra prima dell'allenamento, affrontando diversi argomenti con toni forti e decisi. Il dirigente, tornato a Trigoria dopo tre giorni di riposo in Spagna, alla presenza di Totti e dello staff tecnico guidato da Di Francesco ha passato in rassegna tutti i temi caldi che hanno surriscaldato l'ambiente giallorosso nell'ultimo deludente periodo, dai risultati sul campo al di sotto delle aspettative fino ai comportamenti fuori dal terreno di gioco troppo sopra le righe (vedi il capodanno di Nainggolan), chiedendo unione e rispetto. In particolare, Monchi ha chiarito ai giocatori quello che pretende sotto la sua direzione sportiva: «Una mentalità vincente». Che poi è diverso dal chiedere di vincere, ma per Monchi solo mostrando questa attitudine - sul campo e fuori - si può conquistare qualcosa di importante. Il duro richiamo poi è stato condito anche da un avviso ai naviganti: «Chi dimostrerà di avere un comportamento di questo tipo potrà avere un futuro qui, per gli altri invece non c'è posto nella Roma». I giocatori adesso sono chiamati a dimostrare di avere capito l'antifona già sabato quando all'Olimpico arriverà l'Atalanta reduce dal successo in Coppa Italia sul Napoli capolista. Non certo l'avversario più facile per ripartire.

Tutte le notizie di Roma

Approfondimenti

Commenti