Calcio

Spal, il ds Vagnati: «Se ci fanno retrocedere gli arbitri non ci sto»
© Bartoletti

Spal, il ds Vagnati: «Se ci fanno retrocedere gli arbitri non ci sto»

Il direttore degli emiliani è furioso dopo il 3-1 contro la Roma: «L'espulsione di Felipe non c'era, il secondo gol è in fuorigioco e c'era un'espulsione a Gonalons»twitta

venerdì 1 dicembre 2017

ROMA - La Spal è furiosa con l'arbitro Abisso. Il 3-1 contro la Roma, secondo la dirigenza emiliana, è imputabile alla condotta del fischietto siciliano. Queste le parole del ds Vagnati ai microfoni di Mediaset Premium: "Vorrei capire cosa dicono le immagini. Sembra che siamo in Serie A e ci siamo capitati per caso. Noi siamo qui e vogliamo rimanerci, vorrei che gli arbitri lo capissero. Mi pare assurda una decisione del genere sull'espulsione di Felipe. Abbiamo la fortuna di avere il Var che è un grandissimo mezzo per evitare errori e questo non era un gol inevitabile, come dice il regolamento. Poi la seconda rete della Roma è in fuorigioco, perché non lo hanno fischiato e neppure controllato? I ragazzi in dieci sono stati eccezionali, ma così ci penalizzano. Noi ci vogliamo rimanere in Serie A. Se non ci restiamo perché sbagliamo noi ci sto, ma se ci mandano gli altri non ci sto". Il direttore ha parlato anche di altri due episodi: "Non ci devono togliere cose che ci spettano di diritto. Si sbaglia una, due, tre volte, alla quarta parla la società. Non siamo qui a pettinare le bambole. Il secondo fallo di Gonalons su Mora era una doppia ammonizione e un'espulsione. C'era anche un rigore per noi. Così è troppo. Vogliamo più attenzione".

ROMA-SPAL 3-1, IL TABELLINO

LA CURVA SUD DIFENDE DE ROSSI

Tags: Serie AspalRomavagnati

Tutte le notizie di Spal

Approfondimenti

Commenti