Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Immobile: «Futuro? Penso solo al Torino»

L'attaccante granata: «Ventura ha fatto tantissimo per la mia crescita. Gli sarò per sempre grato così come sarò grato a Zeman che a Pescara mi ha fatto diventare un giocatore vero»twitta

lunedì 28 aprile 2014

CHIETI - "Sono contento per questa stagione. Per la Nazionale spero di farmi trovare pronto se il mister mi chiamerà. Ci sono ancora tre partite e devo cercare di fare ancora bene e meglio per guadagnarmi questa convocazione. Mi auguro di poter convincere il ct Prandelli che mi ha sempre seguito". Così Ciro Immobile, ex bomber del Pescara di Zeman, capocannoniere del massimo campionato col Torino e oggi a Chieti per ritirare il "Premio Prisco". In Abruzzo tornerà tra meno di un mese: il 23 maggio si sposerà a Bucchianico (Chieti).

RECORD - L'aver raggiunto i record di mostri sacri come Pulici e Graziani rappresenta un grande traguardo: "Per me è un onore. Parliamo di campioni che hanno fatto la storia del Toro. Essere accostato a loro è incredibile". Quanto al futuro: "Il Torino è per me una grande squadra. Non penso ad altre squadre o altri tornei. Penso a far bene con il Torino e a chiudere questo campionato con il miglior risultato". "A Torino ho trovato un ambiente che mi ha dato fiducia. Ventura ha fatto tantissimo per la mia crescita. Gli sarò per sempre grato così come sarò grato a Zeman che a Pescara mi ha fatto diventare un giocatore vero. Spero che torni il prossimo anno a Pescara. Io tifo ancora per la maglia biancazzurra. Vedere il Pescara un po' in difficoltà mi fa male".

Tutte le notizie di Calciomercato

Approfondimenti

Commenti