Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

L'eurosfida del Toro nella notte di Firenze

Immobile è squalificato, Ventura punta su Meggiorini e Cerci nella gara del Franchi che può valere lo storico ritorno in Coppatwitta

domenica 18 maggio 2014

TORINO - Il Torino è a Firenze accolto alla stazione di Santa Maria Novella da gruppi festanti di tifosi: in 90 minuti si gioca contro la Fiorentina la partita che vale l’accesso all’’Europa League. I granata sono padroni del loro destino: se battono i viola non devono dipendere da ciò che accade a Parma, Verona o Milan, le rivali nella corsa alla Coppa. Alla sfida più importante della stagione ci arrivano però in emergenza: senza Immobile, il capocannoniere della serie A, squalificato come Bovo, senza Rodriguez, che avrebbe dovuto prendere il posto dell’ex Genoa in difesa e che invece è stato colpito da febbre e influenza e non è neppure partito.


SOLUZIONI Così, se in attacco il ruolo di vice Immobile spetta a Riccardo Meggiorini, nella retroguardia è probabile che Giampiero Ventura decida di arretrare Maksimovic sulla linea difensiva a tre, posizione che del resto occupava già prima di essere spostato per necessità a esterno di centrocampo. In questo caso a prendere il posto dell’ex Stella Rossa sarà Vesovic, che farà coppia sulle corsie esterne con Darmian: a destra o a sinistra dipenderà da dove agirà Cuadrado. Altra ipotesi è quella di riportare l’affidabile Vives nel ruolo di centrale accanto a Glik, come è accaduto contro l’Inter, e affidare la regia a Tachtsidis


Probabile formazione. TORINO (3-5-2): Padelli; Maksimovic, Glik, Moretti; Darmian, Kurtic, Vives, El kaddouri, Vesovic: Cerci, Meggiorini. All.: Ventura

Tutte le notizie di Calcio

Approfondimenti

Commenti