Torino

© LaPresse

Defrel-Mendes: parte la corsa. Il Toro è in pole

I guai del Parma accelerano le due operazioni L’Olimpico fa il provino alla stella del Cesenatwitta

venerdì 29 maggio 2015

di Stefano Lanzo

TORINO - Il Parma sembra ormai a un passo dal precipizio. Tale situazione societaria drammatica è destinata a innescare una raffica di movimenti, specialmente di mercato. Alcuni riguardano anche il Toro, o meglio riguardano obiettivi possibili e sensibili del club granata. Indipendentemente da quanto capiterà alla società emiliana, certi elementi nel mirino del Torino restano tali a prescindere. Semplicemente la caduta gialloblù “agevolerebbe” certe operazioni e di fatto spianerebbe la strada a chi è pronto a intervenire sui potenziali parametri zero. Con i cartellini in mano, i giocatori - in caso di esclusione dalla serie B - saranno liberi di accasarsi dove vogliono, scegliendo il progetto tecnico che preferiscono e pure valutando l’offerta economica. Ma le cattive notizie del tribunale fallimentare - per quanto una flebile speranza ci sia ancora ed è rinviata al 9 giugno - aprono scenari che riguardano anche chi non è del tutto di proprietà del Parma. Come Gregoire Defrel, uno degli osservati speciali del mercato ormai alle porte e pezzo pregiato del Cesena che è da poco retrocesso in serie B e che domenica affronterà il Torino nell’ultimo turno di campionato. Il francese si è distinto in positivo in stagione, considerando che era al debutto in serie A: è una delle sorprese della stagione, non solo per i nove gol, ma anche e soprattutto per i notevoli margini di miglioramento di un attaccante esterno classe 1991 versatile e tecnico. Il Torino lo vuole, ma ci sono tante società interessate e pronte ad aprire il portafogli. Il Cesena è proprietario di metà del cartellino: l’altra è del Parma e questa situazione di stallo è determinata proprio dall’incertezza che aleggia da mesi sul club emiliano. Nel momento in cui il Parma dovesse uscire di scena, Defrel diventerebbe a tutti gli effetti un giocatore del Cesena al cento per cento. Dunque tra pochi giorni si aprirà l’asta, che vede il Torino tra le squadre in pole. I bianconeri romagnoli puntano a monetizzare quanto più possibile dalla cessione del proprio gioiello: 6 milioni, ma i granata vorrebbero abbassare il prezzo. Intanto domenica i tifosi del Torino potranno vedere da vicino Defrel, per valutarne movenze e qualità: è indicato come probabile titolare da attaccante esterno di sinistra nel 4-2-3-1 ideato da Di Carlo. Su Defrel ci sono diversi club, stranieri come italiani. Tra questi spinge il Milan, che è andato in varie occasioni a seguire dal vivo le prestazioni del francese, “sguinzagliando” l’osservatore Sebastiano Rossi.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport

Tags: CalciomercatoTorinoDefrelMendesparma

Tutte le notizie di Torino

Approfondimenti

Commenti