Torino

L’idea del Torino: Milinkovic-Savic subito da Mihajlovic
© Torino Fc/LaPresse

L’idea del Torino: Milinkovic-Savic subito da Mihajlovic

Granata al lavoro per far sì che il portiere, ai margini nel Lechia Danzica dopo l’acquisto da parte del Toro, possa accelerare il suo arrivotwitta

sabato 25 marzo 2017

TORINO - Non solo i granata programmano il futuro, ma puntano pure a farsi trovare ben preparati, in vista della stagione che verrà. Oltre a Lyanco, atteso lunedì a Torino per le visite mediche, le firme, e quindi per mettersi da subito a disposizione di Sinisa Mihajlovic, il ds Gianluca Petrachi si sta muovendo per far sì che pure Vanja Milinkovic-Savic possa allenarsi alla Sisport in anticipo sui tempi.

TORINO, LYANCO: "ARRIVO!"

 LA NUOVA ROTTA - Una possibilità concreta, alla luce del fatto che dopo il versamento da parte del Torino al Lechia Danzica di 3,2 milioni di euro per acquistare il cartellino del portiere, quest’ultimo è stato relegato in panchina dal tecnico dei polacchi Piotr Nowak. Per vederlo (da lontano) languire ai margini del club, ragiona con lungimiranza la società granata, meglio inserirlo da subito nella rosa per accelerare i tempi del suo inserimento. Da molti addetti ai lavori Milinkovic-Savic - ieri in campo assieme al fratello Sergej nell’amichevole che l’Under 21 serba ha disputato contro i pari età della Svezia - è ritenuto un prospetto interessante per l’immediato, e un giocatore di caratura intenazionale in un futuro nemmeno troppo prossimo. Tuttavia si parla pur sempre di un giovanissimo - ha compiuto 20 anni il 20 febbraio -, nonché di un portiere che, ovviamente, non ha maturato alcuna esperienza nel campionato italiano.

Leggi l'articolo completo su Tuttosport

Tags: Milinkovic-SavicTorino

Tutte le notizie di Torino

Approfondimenti

Commenti