Torino

Mihajlovic, quei 5 e la Maratona. Il Torino si fa ora
© www.imagephotoagency.it

Mihajlovic, quei 5 e la Maratona. Il Torino si fa ora

Il tecnico e i giocatori nel covo del tifo storico granatatwitta

mercoledì 19 aprile 2017

di Andrea Pavan

TORINO - Non è un caso che Mihajlovic sia stato invitato in uno dei covi storici del tifo granata. Né è un caso che lui abbia non solo accettato (e volentieri) l’invito, ma che abbia portato con sé un manipolo di giocatori, e non giocatori qualsiasi: ci stavano, nell’avanguardia di Sinisa, Belotti, cioè il più forte e rappresentativo, anche delle (eventuali) ambizioni future del club; poi c’era Hart, che sarà pure reduce da qualche cappella, ma resta un campione che con la sua scelta, il suo carisma, il suo stile e il suo rispetto per il Toro e la gente granata, ha alzato di molto l’appeal e la presentabilità della squadra a tutti i livelli; c’era poi Maxi Lopez, che sarà quel che sarà, che avrà pure penato per rottamare la «lavatrice sulle spalle» che gli aveva caricato Miha, ma che resta un beniamino del popolo che apprezza la sua garra argentina..

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport

Tags: TorinoMihajlovic

Tutte le notizie di Torino

Approfondimenti

Commenti