Torino

Toro, è di Acquah il prossimo rinnovo. Oggi porte aperte al Fila
© Marco Canoniero

Toro, è di Acquah il prossimo rinnovo. Oggi porte aperte al Fila

La crescita globale degli ingaggi non mette a rischio i conti di Cairo: lo attesta il valore del costo del lavoro in casa granata

twitta

martedì 5 settembre 2017

di Marco Bonetto

TORINO - Dopo il recente rinnovo di Edera fino al 2021, il prossimo contratto destinato a essere riveduto e corretto, con un prolungamento e un innalzamento dell’ingaggio, è quello di Acquah. Il 25enne mediano ha un legame col Torino in scadenza nel 2019. Ad agosto, il ghanese è stato vicino a trasferirsi in Inghilterra, nel Birmingham: arrivato a offrire 8 milioni. Ma Cairo ne pretendeva almeno 10. E anche la contestuale “blindatura” di Donsah da parte del Bologna (era lui l’alternativa sul mercato, nei piani del Torino) ha bloccato la partenza di Acquah. Il nazionale ghanese affronterà nelle prossime settimane una trattativa per allungare il legame in granata, con un sensibile aumento dello stipendio rispetto a quello attuale (superiore al mezzo milione netto). Anche l’aumento di stipendio del ghanese si inserirà nel globale innalzamento del monte ingaggi per la stagione in corso. Tuttavia, resterà sempre positivo l’indicatore di costo del lavoro allargato: il suo valore.

Leggi l'articolo integrale sull'edizione odierna di Tuttosport

Cairo: «Ventura ha osato troppo»

LA RIPRESA - Oggi alle 17.15 è in programma la ripresa delle attività in casa granata. Sinisa Mihajlovic, dopo i due giorni di riposo, ritroverà parte della truppa al Filadelfia, in attesa di riabbracciare i nazionali più avanti nella settimana. L’appuntamento per il Toro è fissato nel pomeriggio con una seduta pomeridiana a porte aperte. Da valutare le condizioni di Baselli, Boyé e Valdifiori.

Tags: Calciomercato Torino

Tutte le notizie di Torino

Approfondimenti

Commenti