Torino

Torino, Obi e Acquah fanno crack. Emergenza a centrocampo
© LaPresse

Torino, Obi e Acquah fanno crack. Emergenza a centrocampo

Coperta corta, Mihajlovic dovrà inventarsi qualcosa. In compenso è tornato Baselli: un faro

twitta

lunedì 11 settembre 2017

dal nostro inviato Alessandro Baretti

BENEVENTO - Doppio guaio a Benevento. I granata escono dal Vigorito con 3 punti portati in dote da Iago Falque, ma traguardano le prossime tre partite contro Samp, Udinese e Juve con una marea di problemi in mediana. Minuto 9' della gara contro il Benevento che si gioca sotto una pioggia battente, in un campo pesante e con una umidità tropicale: Obi si tocca la coscia sinistra e chiede il cambio. Al suo posto entra Acquah che, al 12' della ripresa, compie un gesto analogo a quello del compagno e ugualmente sollecita l'uscita dal campo. Qui si innesta la parziale buona notizia. Al posto del ghanese entra Baselli, all'esordio in campionato dopo la distorsione al ginocchio destro patita prima di ferragosto (il centrocampista ha saltato pure l'appuntamento di Coppa contro il Trapani). Buona notizia perché con l'ingresso dell'ex atalantino il gioco del Torino migliora decisamente - Baselli è senza dubbio il miglior palleggiatore granata, nel reparto centrale -, parziale perché le sue condizioni non possono ancora essere al massimo, dopo il lungo stop. E invece di Baselli servirebbe la versione migliore, alla luce del quadro generale venutosi a stagliare nella mediana granata.

IL TORINO GODE NEL FINALE

RINCON: due cartellini Obi e Acquah sono out al pari di Valdifiori, mentre Rincon ha già ricevuto due cartellini gialli e rischia di entrare presto in regime di diffida. L'altra alternativa è Gustafson, sul piede di partenza per quasi tutta l'estate e con un beauty case di esperienza in serie A di 220' disputati in tutta la passata stagione. Visto che Mihajlovic ha già dichiarato che il nigeriano e il ghanese sono persi per le prossime tre gare - con Obi che sembra più grave di Acquah -, la situazione non è certo delle migliori, in vista di un filotto di gare che condurrà al derby. Questo Toro cinico e spietato, comunque, ha la possibilità di assorbire anche i guai emersi a centrocampo.

Tutte le notizie di Torino

Approfondimenti

Commenti