Torino

Torino, numeri tristi senza Belotti
© ANSA

Torino, numeri tristi senza Belotti

La media-gol e punti si abbassa clamorosamente se non c’è il Gallo. Mihajlovic deve inventarsi qualcosa per l’attacco in un mese crucialetwitta

mercoledì 4 ottobre 2017

 Camillo Forte

ROMA - Adesso che anche il presidente Cairo è sceso in campo per difendere Belotti dai continui falli che continua a ricevere e che lo hanno messo ko per almeno un mese, al Toro scatta la fase più delicata. Bisogna trovare una soluzione che permetta alla squadra di sopperire alla sua mancanza. Perché i numeri (come potete vedere nella tabella qui sotto) sono spietati. Senza il Gallo, il Toro fatica. Anzi, arranca. I risultati parlano chiaro. Lo scorso anno senza di lui i granata non hanno mai vinto. Con Belotti, invece, 14 successi, il 39% delle vittorie granata. Per non parlare dei gol: 82 con il bomber, solo uno senza, seppur in sole 4 partite. E poi tanti altri numeri che devono tenere alta la preoccupazione: con Belotti due gol a partita, senza lo 0,25; 1,5 punti a match contro gli 0,5. Capito?

IN CAMPO - Tocca a Sinisa trovare la soluzione migliore visto che il mercato, come vice Belotti, gli ha portato il giovanissimo Sadiq che la passata stagione nel Bologna ha collezionato sette presenze senza segnare neppure un gol. L’impressione è che difficilmente il tecnico serbo (per le partite in cui non ci sarà il Gallo) continuerà a puntare sul 4-2-3-1. Tre le soluzioni. La prima è tornare al 4-3-3 impiegato nel girone d’andata della scorsa stagione. Ma con questo sistema c’è il rischio di imprigionare la fantasia di Ljajic che si trova a suo agio soprattutto con una certa libertà a centrocampo. E allora è possibile ipotizzare un 4-3-1-2. Con Rincon, Baselli e Acquah in mezzo, Ljajic più avanti con Niang e uno tra Falque, Berenguer e Sadiq al suo fianco in attacco. Nessuno di questi è una prima punta, ma in caso di necessità possono giocare tutti là davanti. La speranza, in questo momento, è quella di recuperare completamente Acquah, elemento che in mezzo può portare la giusta cattiveria agonistica.

Leggi l'articolo completo su Tuttosport in edicola

Tags: Torinonotizie Torino

Tutte le notizie di Torino

Approfondimenti

Commenti