Torino

Iago Falque: «Mi sento italiano. Torino, voglio l'Europa»
© www.imagephotoagency.it

Iago Falque: «Mi sento italiano. Torino, voglio l'Europa»

L'esterno spagnolo: «A Roma non hanno avuto la pazienza di aspettarmi, qui per chiudere il campionato tra le prime sette»twitta

giovedì 2 novembre 2017

TORINO - "Mi sento quasi un italiano". Iago Falque, in un'intervista rilasciata allo spagnolo "AS", confessa la sua passione per l'Italia e per la Serie A, campionato nel quale vanta oltre 100 presenze. "Sono arrivato alla Juventus da ragazzino, un'esperienza che mi è servita dopo, quando sono tornato in Italia, ma è al Genoa che ho capito il calcio italiano", ha spiegato l'attaccante esterno del Torino, classe 1990.

CAPITAOLO ROMA - "Dopo il Genoa sono passato alla Roma, li' ho perso l'occasione di giocare in un club che milita stabilmente in Champions, ho iniziato bene ma poi ho subito un infortunio importante e alla fine sono stato ceduto. Poi è arrivato il Torino, anche lì ero infortunato, ma hanno avuto la pazienza di aspettarmi e di farmi recuperare al meglio. Sono molto grato al club per tutto questo, adesso sto molto bene e mi trovo bene in un grande club che in Italia è molto apprezzato. La storia del "Grande Torino" trasmette alla societa' tutta la sua grandezza, ma in Spagna non tutti la conoscono".

Cresciuto nella Juve, ora punto di forza del Toro. "Nessun problema, alla Juve ero un ragazzino ma poi la gente capisce che questa è la nostra professione e infatti anche Rincon, mio attuale compagno, non ha avuto nessun problema pur essendo arrivato quest'estate dalla Juve".

OBIETTIVO EUROPA - Per Iago Falque l'obiettivo dei granata "è chiudere tra le prime sette e andare in Europa. Stiamo lottando con Milan, Sampdoria e Fiorentina, abbiamo fatto acquisti importanti per centrare i nostro traguardi".

Tags: TorinoIago Falque

Tutte le notizie di Torino

Approfondimenti

Commenti