Torino

Toro, Niang ha un conto in sospeso con il Milan
© Marco Canoniero

Toro, Niang ha un conto in sospeso con il Milan

Torna nello stadio che lo ha invitato ad andarsene. Mihajlovic non lo molla: «Credo in lui». E lo può schierare nella ripresa a fianco di Belottitwitta

domenica 26 novembre 2017

di Camillo Forte

TORINO - «Mi fido di lui». Sinisa Mihajlovic non molla Niang. «Sta recuperando. E’ in forma. Non so se giocherà dall’inizio ma di sicuro scenderà in campo. O come esterno o, magari, come spalla di Belotti. Sino ad oggi ci sono mancati lui e il Gallo e quando torneranno al top il mio Toro svolterà». Il tecnico serbo, dunque, non perde la fiducia e neppure la pazienza. Sul senegalese, l’oggetto misterioso di questa prima fase della stagione, il giocatore su cui il Toro ha puntato forte e che sino ad oggi ha lasciato molto a desiderare, i granata continuano a credere e si aspettano che da un momento all’altro tiri fuori le qualità. Magari proprio a San Siro, a partita in corso, in uno stadio che solo poco tempo fa ha esposto uno striscione contro di lui invitandolo ad andarsene, contro una squadra che all’improvviso lo ha scaricato. Montella, infatti, nella conferenza stampa di ieri gli ha ancora una volta tagliato le gambe: «Che giochi oppure no, non mi interessa». Capito? Situazioni che, di solito, caricano un giocatore.

LJAJIC, MILAN NEL MIRINO
 
Strizzacervelli 
Durante la settimana Sinisa ha lavorato molto sulla testa del giocatore. E da un po’ di tempo che lo “martella”. Vuole assolutamente vincere la scommessa visto che lo ha voluto a tutti i costi. E gli sta preparando anche alcune nuove situazioni tattiche per aiutarlo a superare il momento difficile ma, nello stesso tempo, dare uno sbocco in più al Toro in fase offensiva visto che nelle ultime partite Belotti si è sempre trovato solo contro la ruvidità delle difese avversarie. Per questo lo ha provato come seconda punta al fianco del Gallo. Una mossa che potrebbe mettere in pratica in caso di necessità. E’ sicuramente un’idea che sta lievitando sempre più nella mente di Sinisa. Ma, almeno per ora, non subito ma come detto anche durante la settimana a partita in corso. 

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport

Tags: Torino '81NiagaraMihajlovic

Tutte le notizie di Torino

Approfondimenti

Commenti