Torino

Torino, Pulici: «Bonetto era uno di noi»
© LaPresse

Torino, Pulici: «Bonetto era uno di noi»

I protagonisti dello scudetto del ’76 ricordano l’ex dg granatatwitta

mercoledì 29 novembre 2017

di Alessandro Baretti

TORINO - C’è chi, come Claudio Sala, al momento di salutare il viaggio dell’anima del Dottore si convince a rivolgersi a Giuseppe Bonetto, per tutti Beppe, dandogli del tu. E chi come Paolino Pulici fatica a trovare le parole per congedarsi da una persona alla quale ha voluto bene, ma poi con un concetto semplice e pieno lo incornicia al meglio. E, ancora, c’è Luciano Castellini che, pur di dedicare un pensiero a uno tra i dirigenti più importanti e ben voluti nella storia granata interrompe la seduta sul campo. «Sto allenando, ma per il Dottore mollo tutto per qualche minuto, ci mancherebbe». Attestati di stima che celebrano un uomo giusto, e da consegnare a Marcello, figlio di Beppe e agente di calciatori nel solco tracciato dal papà.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport

Tags: Torino

Tutte le notizie di Torino

Approfondimenti

Commenti