Torino

Torino, Mihajlovic: «Chi non gioca bene col Genoa, starà fuori nel derby»
© Marco Canoniero

Torino, Mihajlovic: «Chi non gioca bene col Genoa, starà fuori nel derby»

Il tecnico: «Siamo arrabbiati per i punti persi a Ferrara. Mi aspetto molto da Niang»twitta

venerdì 29 dicembre 2017

di Camillo Forte

TORINO - Arriva il Genoa e Sinisa Mihajlovic è carico. «Ci siamo allenati bene e abbiamo preparato im match con il Genoa. Dobbiamo vincere e basta anche se siamo in difficoltà: la lista dei nostri infortunati è lunga come un'autostrada. Sono convinto che chi scenderà in campo farà bene ma dovranno raddoppiare le forze. E si sono infortunati anche Edera (contrasto gioco, gli è girata la caviglia) e Barreca. Pazienza. Ci siamo confrontati e siamo tutti arrabbiati per i punti persi a Ferrara. Però inutile avere rimpianti, guardiamo avanti. Adesso bisogna fare i fatti».

Già, basta parole. Sinisa lo sa bene. «Non penso al derby. Anzi: chi non gioca bene col Genoa sta fuori nel derby. Questo è sicuro. Belotti? Non è una cosa grave. Nelle prossime 48 ore ne sapremo di più, vediamo giorno dopo giorno. Sicuramente non è grave come sembrava. Niang? Lui sa che mi aspetto molto da lui. Giocherà e dobbiamo stargli vicino, sta recuperando. Però non voglio parlare di lui ogni volta. So che i nostri tifosi faranno la loro parte come hanno sempre fatto e altrettanto, sono sicuro, faranno i miei giocatori. Barreca ha dei problemi, non sta bene, un po' diu pubalgia e altri problemi. Adesso deve pensare a guarire per poi allenarsi bene, inutile che continui così. Abbiamo pareggiato molte partite, vero, ma ultimamente perso solo a Firenze e con il Napoli. Dispiace che contro Verona e Spal eravamo avanti di due gol e ci siamo fatti raggiungere

TORINO, NIANG PER FORZA

Purtroppo ci mancano otto giocatori di cui 5-6 titolari. Ma sapremo reagire, non sono preoccupato. So che chi scende in campo farà bene e se giuochiamo come ci siamo allenati faremo sicuramente bene. L'arbitro del derby? Io ho fiducia in loro, non mi preoccupo. Sono passati i tempi in cui si poteva fare qualcosa in malefede, ora è tutto più chiaro». E conclude. «Voglio che i ragazzi giochino concentrati su quelle poche cose che ci possono mettere in difficoltà. Berenguer? Anche a Ferrara ha fatto bene. Gioca per forza ma anche se non avessi avuto tanti infortunati avrebbe giocato lo stesso. E' in ripresa». Conclusione: Toro, fai il Toro.

Tags: TorinoMihajlovic

Tutte le notizie di Torino

Approfondimenti

Commenti