Torino

Torino, da mangiarsi le mani: solo 0-0 con il Chievo. E Belotti...
© Getty Images

Torino, da mangiarsi le mani: solo 0-0 con il Chievo. E Belotti...

Ansaldi (palo), Ljajic e il Gallo hanno le occasioni per passare al Bentegodi, ma manca anche un pizzico di precisione e di fortuna. Calo nella ripresa quando il Chievo resta pure in dieci. Ansaldi: «Ma quando non si può vincere, meglio non perdere»twitta

sabato 14 aprile 2018

di Elvira Erbì

TORINO - Al Bentegodi, il Toro non va oltre lo 0-0 contro il Chievo e si rammarica per una partita dominata ma senza lo spunto vincente. Ansaldi, Ljajic e Belotti vanno vicini al gol, ma il risultato non si sblocca e la corsa europea viene rallentata da questo pareggio. La squadra di Mazzarri ha buonissime occasioni nel primo e nel secondo tempo, però manca sempre lo spunto decisivo. C'è pure una flessione e poi c'è l'uomo in più (espulsione di Bani) che non viene sfruttato nel finale. «Se non si può vincere, l'importante è non perdere. Potevamo segnare, anche all'ultimo minuto. Ma il calcio è così. Con l'Inter abbiamo vinto con un po' di fortuna che qui è mancata. La linea a tre ci dà sicurezza e solidità», le parole di Ansaldi, tra i migliori in campo, a commentare la gara. Nella ripresa, però, il Toro poteva dare di più ed è mancata un po' di brillantezza. Nulla è perduto, comunque, è bisogna provarci fino in fondo per tentare la qualficazione in coppa.

Serie A, Chievo-Torino 0-0: pari senza gol al Bentegodi

LE SCELTE - Mazzarri conferma il modulo 3-4-1-2, con il recuperato Ljajic alle spalle di Iago e Belotti. In mezzo c'è Rincon. Maran davanti si affida a Inglese e Stepinski: in porta l'ex granata Sorrentino. Il Chievo deve tirarsi fuori dalla zona calda, il Toro deve riprendere il treno che porta in Europa (la squadra gioca con il lutto al braccio per ricordare Sauro Tomà, l'ultimo degli Invincibili).

INIZIO DA TORO - Dopo 50" grande assist di Belotti, servito da Ljajic, per Ansaldi: rimessa laterale. Granata vicinissimi al vantaggio e bravi ad interpretare la gara nel modo giusto. Al 9' Sirigu rimedia a un colpo di testa di Burdisso all'indietro: che brividi. Belotti deve trovare le giuste misure, là davanti, mentre il Dieci serbo è in forma. Al 15' palo di Ansaldi, scatenato: dribbling, cambio di piede, tiro secco e Sorrentino che non può far altro che pregare.  Al 20' ancora un fantastico Ljajic che serve Belotti: davanti a Sorrentino il Gallo tira a lato. Da mordersi le mani... 0 Ci prova  lo stesso Adem da fuori, pallone alto. Granata padroni del campo, ma non riescono a passare. Al 31' Baselli si lancia, Bani lo ferma irregolarmente e si prende il giallo. Ljajic tira la punizione che risulta facile per le mani di Sorrentino. Maran cambia modulo e passa al 3-5-2, quasi a specchio con i rivali. Baselli è super nel recupero palla. Altra punizione per il piede caldo di Ljajic: tiro deviato in angolo e nulla di fatto.  Imperioso N'Koulou dietro: è difensore di altra categoria. Ma davanti è mancato lo sgurz decisivo: primo tempo che si chiude così sullo 0-0.

CI PROVA ADEM - Si torna in campo con gli stessi uomini e con lo stesso copione: Toro avanti, con le incursioni di Ansaldi, e Chievo che si difende bene. Conclusione dalla distanza di Bastien: blocca Sirigu. Bel recupero di Baselli, Ljajic prende l'iniziativa e va al tiro ma è facile per Sorrentino. Ansaldi evita il gol dei padroni di casa su palla deviata, con Sirigu in controtempo, testa di Bani che va sopra la traversa. Fenomeno N'Koulou su Inglese in area: recupera in angolo e salva il Toro. I veneti crescono, i granata soffrono un po'. Dentro Bonifazi e Barreca. I granata sembrano un po' stanchi e i gialli prendono coraggio.  Si sveglia il Gallo: sprint in area, guadagna un corner. Tiro di Baselli al 25': fuori bersaglio. Segnali che la squadra di Mazzarri si sta ritrovando. Maran mette dentro Hetemaj per Castro. Rischia Sirigu con un'uscita a vuoto: è la miglior occasione per Cacciatore che però calcia alto. C'è spazio anche per l'ex Birsa. Buona triangolazione Ansaldi-Iago-Ansaldi sulla destra, poi Bani rischia con un intervento dubbio dove prende tutto. Edera sostituisce Iago. Altra chance per i granata, Ljajic perde l'attimo. Al 43' rosso per Bani che falcia Bonifazi in proiezione offensiva. Al 46' grande azione con Ljajic che tira secco ma centrale e Sorrentino respinge di corpo. Ancora Adem allo scadere e c'è angolo. Niente da fare: il match non si sblocca e finisce a reti inviolate.  Con rammarico granata.

Le formazioni iniziali
CHIEVO (4-4-2): Sorrentino; Cacciatore, Tomovic, Bani, Jaroszynski; Bastien, Radovanovic, Rigoni, Castro; Inglese, Stepinski. A disp. Seculin, Gobbi, Dainelli, Gamberini, Cesar, Depaoli, Hetemaj, Gaudino, Birsa, Pucciarelli, Pellissier, Meggiorini. All. Maran
TORINO (3-4-1-2): Sirigu; N'Koulou, Burdisso, Moretti; De Silvestri, Rincon, Baselli, Ansaldi; Ljajic; Iago Falque, Belotti. A disp. Coppola, Ichazo, Barreca, Bonifazi, Molinaro, Acquah, Obi, Valdifiori, Butic, Edera. All. Mazzarri

Tags: TorinoChievoBelottiLjajicAnsaldiMazzarriMaran

Tutte le notizie di Torino

Approfondimenti

Commenti