Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Cairo è contento: «Torino, ora altri due colpi»
© www.imagephotoagency.it
0

Cairo è contento: «Torino, ora altri due colpi»

Il presidente granata: «Davvero un buon inizio. Vorremmo mandare il mister in ritiro con la squadra al completo. Cerchiamo ancora in difesa e a centrocampo»

di Marco Bonetto venerdì 6 luglio 2018

TORINO - Tempo fa c’era andato anche Belotti, da Jovanotti, e non perché facesse rima. Era quando il Gallo pareva ancora pericolosamente in bilico tra le proprie ambizioni europee e un Milan ancora spendaccione, sulla carta. I tifosi invocavano, bramavano una qualche sua dichiarazione di fedeltà al Toro, e invece lui si faceva solo fotografare in compagnia del cantante, tutto sorridente, al solito senza cantare manco un ritornello granata, in allegato agli scatti rilanciati su Internet. Era aprile. Concerto a Torino. Invece mercoledì scorso Jovanotti ha cantato a Milano. E c’era Cairo, a ‘sto giro. E il presidente si è poi divertito a pubblicare su Instagram un selfie dalle gradinate col palco sullo sfondo. La qual cosa ha presto provocato un’ondata di commenti tra i comuni mortali, in fila fra battute, qualche incitamento e invocazioni di mercato. E poi Cairo è sbarcato a Torino, ieri sera, per un evento promozionale. Un bel sorriso, malgrado le lacune ancora numerose nella rosa, e una bella serie di dichiarazioni che vanno interpretate sia come risposte ai tifosi sia come rassicurazioni (quanto rassicuranti, è da verificare) per Mazzarri. A cui si chiederà l’Europa, anche se magari non arriverà neanche Pereyra, dopo Bruno Peres, Juan Jesus e ormai pure Verissimo, a meno di colpi di scena in extremis. Ovvero tutte le priorità stracommentate in queste settimane.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport

Torino Cairo

Commenti

Potrebbero interessarti