Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Torino, caccia a due esterni: Ricca in pole
© AFPS
0

Torino, caccia a due esterni: Ricca in pole

Piacciono anche Laxalt e Lazzari, ma costano molto di più dei 2-3 milioni che servono per l'uruguaiano

di Alessandro Baretti venerdì 13 luglio 2018

TORINO - Cairo ha tracciato le linee guida del prossimo mercato granata: per i volti nuovi in mezzo al campo e in attacco ci saranno da aspettare le uscite, mentre a stretto giro di posta le mire di Petrachi si concentreranno sugli esterni. Le partenze di Barreca, finito al Monaco nell’ambito dell’operazione Meité e quella di Molinaro che si è accasato al Frosinone impongono il reperimento di due elementi, per le corsie di Mazzarri. Potranno arrivare un destro e un mancino, o due elementi di piede sinistro, dal momento che Ansaldi può agire a destra dove già il tecnico toscano può contare su De Silvestri. Ebbene nel novero degli obiettivi più caldi rientra l’uruguaiano con passaporto comunitario Ricca, individuato quale rincalzo di Ansaldi nell’ottica di utilizzare l’argentino a sinistra. Con una cifra che oscilla tra i 2 e i 3 milioni di euro l’operazione può essere chiusa con il Malaga, fresca di retrocessione in Segunda Division. Stagione sfortunata, l’ultima, per il difensore sudamericano che ha trascorso lunghi periodi in infermeria non soltanto per un infortunio alla spalla dal quale sta comunque guarendo. Sempre per la stessa fascia è chiaramente più appetibile il profilo di Laxalt del Genoa, ma la richiesta dei rossoblù che per il nazionale uruguaiano reduce da un buon Mondiale pretende 15 milioni di euro frena gli entusiasmi della dirigenza granata. Più semplice, piuttosto, arrivare a Martella del Crotone che resta sul taccuino di Petrachi come Antonelli del Milan.

Leggi l'articolo completo su Tuttosport in edicola

Commenti

Potrebbero interessarti