Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Serie A Torino, Izzo: «Sono un guerriero. Con Ronaldo derby più bello»
© LAPRESSE
0

Serie A Torino, Izzo: «Sono un guerriero. Con Ronaldo derby più bello»

Il nuovo acquisto: «I compagni mi hanno fatto subito sentire a casa. Da avversario ho sempre rispettato il Toro»

giovedì 19 luglio 2018

BORMIO - Ai microfoni del canale ufficiale del Torino il neo difensore granata Armando Izzo esordisce così: "Ho trovato un gruppo di ragazzi fantastici, mi hanno fatto sentire subito a casa". Al presidente Urbano Cairo che l'aveva definito "uno da Toro", l'ex Genoa risponde: "La mia voglia di non mollare mai e la mia indole da guerriero mi caratterizzano. Nelle occasioni in cui ho vissuto il Toro da avversario ho visto grandi giocatori, tifosi calorosi; è una squadra che ho sempre apprezzato di cui ho sempre avuto grande rispetto". Sul suo ruolo in campo: "Io ho sempre fatto il terzo a destra ma ho giocato anche a sinistra e come terzino. Come dicono gli allenatori sono duttile"

RITROVA MAZZARRI - Al Torino il napoletano ha potuto riabbracciare alcune persone conosciute quando ancora era un ragazzo, a partire dal team manager Beppe Santoro e Mazzarri. "Beppe è stato il mio talent scout, mi ha portato dall'Arci Scampia al Napoli, è una persona vera e sincera. Ho ritrovato anche Mazzarri che ci trasmette tanta carica e non si arrende mai. Proprio come allora. Ricordo di quando mi regalò delle scarpe da ginnastica, non le avevo e lui non ci ha pensato un secondo. Sono anche contento - prosegue Armando Izzo - di aver ritrovato i miei ex compagni del Genoa: Ansaldi, Izzo e Rincon. il mio compagno di stanza è Baselli. Fare gruppo è fondamentale"

PRONTO PER RONALDO - "Oggi - prosegue - nei ragazzi che sono con noi qui a Bormio rivedo me in quel primo ritiro a Folgaria in cui sono passato dalla Primavera al professionismo. Fanno sacrifici per arrivare un giorno in Serie A. La mia vita non è stata facile, fortunatamente ci sono state persone che hanno creduto in me come il mio procuratore Paolo Palermo, in questo ambiente non è facile trovare delle persone così belle". Izzo racconta poi un aneddoto curioso: al suo arrivo in aeroporto a Torino era stato scambiato per Cristiano Ronaldo dai tifosi della Juventus: "Sì, quando poi ho tolto occhiali e cappellino sono scappati tutti", conclude Izzo. "Con Cristiano sarà un derby ancora più bello".

TUTTO SUL CALCIOMERCATO

Torino Izzo Genoa Cairo Serie A Mercato Ronaldo Juventus

Commenti

Potrebbero interessarti