Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Torino, Krunic è atteso a giorni
© Getty Images
0

Torino, Krunic è atteso a giorni

Il presidente dell'Empoli Corsi si scopre: «Sì, piace ai granata»

di Alessandro Baretti domenica 5 agosto 2018

TORINO - Riconosce che piace al Toro e mette fretta ai granata, segno evidente del fatto che, come si scrive da tempo, la trattativa per condurre Krunic da Mazzarri è in fase avanzata. Ieri il presidente dell’Empoli, Fabrizio Corsi, ha fatto il punto della situazione sul talento bosniaco che il tecnico granata caldeggia in entrata, per completare la mediana.

«DECISIONE COMUNE» - «Al momento lo consideriamo un titolare - entra nella dinamica mercatizia Corsi parlando a Tmw - In serie A un giocatore con le sue qualità potrà risultare decisivo». Questa la posizione di un patron che sicuramente crede alle potenzialità del centrocampista, ma che, come si può dedurre da quanto aggiunge, parla come chi si trova nel mezzo di una operazione avanzata: «Per adesso è un nostro giocatore, se poi dovessero arrivare offerte importanti le valuteremo. Sempre ora come ora il ragazzo pensa di restare, e noi non vogliamo procedere con alcuna forzatura. Bisognerà decidere assieme e così sarà». Poi l’ammissione, lampante: «Krunic piace al Torino, ma anche un’altra società ha dimostrato interesse, per il nostro giocatore. Vedremo, ma di sicuro tra dodici mesi il suo cartellino potrebbe valere il doppio. Aggiungo che la sua partenza ci metterebbe in difficoltà». La sintesi del discorso risulta essere questa, allo stato dell’arte: il Toro ha anticipato i tempi, sul fronte Krunic, iniziando i confronti con l’Empoli con il benestare di un calciatore stimolato all’idea di essere allenato da Mazzarri. E con la mezzala una sorta di intesa è stata trovata da parecchi giorni. Cosa invece manca ancora è il definitivo accordo tra i club. Corsi non scende da una richiesta che si assesta tra i 7 e gli 8 milioni di euro, mentre Cairo e Petrachi vorrebbero spuntarla a qualcosa in meno: questo il tira e molla in corso e che, salvo imprevedibili scossoni, dovrebbe comunque risolversi a breve con una fumata bianca.

Leggi l'articolo completo sull’edizione digitale

Torino

Commenti

Potrebbero interessarti