Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Super Dzeko punisce un buon Torino. Furia Mazzarri, Roma va
© www.imagephotoagency.it
0

Super Dzeko punisce un buon Torino. Furia Mazzarri, Roma va

Nel finale un tiro al volo del bosniaco batte Sirigu. Gol annullato a Iago col Var: lo spagnolo chiede anche un rigore. Cacciato il tecnico granata che protesta. Giallorossi lanciati dall'ingresso di Kluivert jr. Olsen ferma Belotti

di Alessandro Baretti domenica 19 agosto 2018

TORINO - La decide Dzeko con una splendida conclusione volante su cross di Kluivert - importante l’ingresso dell’olandese, per indirizzare la partita -, ma contro una buona Roma il Toro se la gioca fino alla fine e avrebbe indubbiamente meritato il pareggio.

Come previsto alla vigilia i granata rispetto alla scorsa stagione presentano i volti nuovi Izzo in difesa e Meité a centrocampo, la Roma risponde con Pastore. Com’è ovvio la temperatura superiore ai 30° tende ad abbassare il ritmo di una gara che, nella fase d’avvio, è in sostanziale equilibrio. Il primo brivido, si fa per dire, arriva al 17’ quando Berenguer perde palla su Florenzi che dalla destra centra per Pastore, la scivolata di Izzo è decisiva per evitare la battuta a rete dell’argentino. Nell’arco di tre minuti, tra il 18’ e il 20’, i giallorossi colpiscono due volte il palo esterno: prima con Kolarov da sinistra, quindi con Dzeko dal lato opposto. Al 27’, per le conseguenze di una botta tremenda subita in un contrasto aereo con Kolarov, De Silvestri chiede il cambio favorendo l’ingresso di Ola Aina, altro acquisto del mercato estivo in campo al Grande Torino (buona prestazione, quella dell’inglese).
Nella fase centrale del primo tempo la Roma aumenta leggermente la pressione, e al 31’ El Shaarawy chiude una ripartenza calciando debolmente su Sirigu. Di fatto un Toro nel quale Belotti non sembra sentire il caldo e si batte come un leone, a differenza di un Iago Falque che in attacco fatica a trovare la posizione, nei 45’ iniziali ha una sola, ma importante chance: al 39’ lo stesso Iago mette serve a Rincon un pallone comodo da battere verso la porta di Olsen e che il venezuelano indirizza sulla parte alta della traversa. Nei minuti di recupero in copertina va Meité, al posto giusto davanti alla propria porta per intercettare una conclusione volante di Florenzi.
Il Toro che approccia la ripresa è una squadra decisa a mettere sotto l’avversario. Al 1’ Baselli calcia forte e Olsen, con un intervento maldestro, rischia di combinare un pasticcio: per sua fortuna il pallone termina appena a lato della porta. Al 3’ i granata passerebbero anche in vantaggio, ma Ola Aina sul passaggio di Berenguer è in leggero fuorigioco. Una posizione che vanifica il gol di Iago Falque (più positivo, nel secondo tempo). Di Francesco capisce che è opportuno dare una scossa ai suoi e qualche minuto più tardi toglie El Shaarawy, inserisce Cristante e alza la posizione di Pastore. Al 25’ è invece la volta di Kluivert junior, di esordire in serie A al posto di Under. Il quale prima di uscire impegna Sirigu con una parata a terra di media difficoltà. Nel Toro sono Bremer - al posto di Izzo che si accascia a terra ed è costretto a uscire - e a pochi minuti dal termine Soriano che sostituisce Rincon a giocare la prima in assoluto col Toro, in campionato.
La parte finale della gara è di gran lunga la più divertente: l’alternanza di occasioni è continua e si apre al 28’ con Kluivert che trova Pastore in area, l’argentino è lento e perde il tempo per battere a rete. Sul ribaltamento di fronte Meité, tra i migliori in campo, impegna Olsen in una respinta con i pugni.
IL GUIZZO - Al 35’ un colpo di testa di Dzeko incoccia il palo, e pochi secondi più tardi Iago apre per Belotti che angola con il mancino, Olsen devia ancora. Il pallone torna giocabile in area, Iago non lo trova anche per un leggero contatto con Fazio: lo spagnolo protesta, Mazzarri chiede con veemenza l’ausilio del Var e viene espulso.
Fin difficile tenere il conto delle occasioni, in questo frangente: al 36’ Kluivert di testa mette tra le braccia del portiere granata, quindi al 37’ è il collega svedese della Roma, ad essere nuovamente impegnato. Questa volta da Iago Falque. Il pareggio sarebbe il risultato più giusto per fotografare una partita che ha il sussulto decisivo al 44’: Kluivert è dirompente sulla destra nel preparare un cross che Dzeko capitalizza con un meraviglioso sinistro al volo. I giallorossi conquistano i primi punti della stagione, al Toro resta una buona prestazione condita da tanti rimpianti.

Torino Roma Var Iago Belotti Dzeko Kluivert Olsen Sirigu

Commenti

Potrebbero interessarti