Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Torino, Bremer "l'italiano" lavora pure in ferie
© LAPRESSE
0

Torino, Bremer "l'italiano" lavora pure in ferie

Granata a riposo lui si allena e studia. Ai compagni che gli parlano in inglese: «In italiano, grazie»

mercoledì 5 settembre 2018

TORINO - Il bel successo sulla Spal ha convinto Mazzarri a concedere ai granata un giorno di riposo in più, fissando la ripresa dei lavori per domani. A lavorare al Filadelfia sono così rimasti Ansaldi e Lyanco, due infortunati che procedono nei programmi di recupero. Molti giocatori hanno così approfittato delle ore libere per una minivacanza, mentre in 7 hanno dovuto rispondere alle chiamate delle rispettive nazionali (solo Ola Aina, dopo l’allarme muscolare di domenica sera, ha invece dovuto rinunciare alla trasferta esotica alle Seychelles con la Nigeria). Ma se i profili social ritraggono la maggior parte dei calciatori a riposo in posti esotici o ritratti di vita famigliare, Gleison Bremer su Instagram ha pubblicato un video che lo vede allenarsi, nella palestra del circolo Ronchi Verdi corredato dal seguente motto: «Nulla resiste al lavoro». Un chiaro segnale di come il ventunenne brasiliano non si voglia assolutamente rassegnare alla panchina, e sia pronto a tutto pur di convincere Mazzarri a concedergli un'opportunità da titolare.[...]

L'ex Atletico Mineiro ha infatti qualità diverse dai centrali a disposizione di Mazzarri; nel campionato brasiliano, meno tattico di quello italiano, s’è formato come marcatore spietato, specializzato nell'uno contro uno, ma ancora da affinare sotto il profilo strategico. La sua volontà di affermarsi al più presto nel nostro Paese la si evince anche dalla dedizione con cui si applica allo studio della nostra lingua: con Damascan è lo straniero arrivato quest’estate che meglio ha imparato l’italiano, e a chi gli si rivolge in una lingua che non sia il portoghese, utilizzando per farsi capire lo spagnolo o l’inglese, lui chiede sempre di parlare la nostra lingua, per mettere costantemente alla prova i propri progressi. Queste due settimane saranno quindi certamente utili a Bremer per completare la fase di ambientamento all’Italia e proseguire in quella di apprendimento del nostro calcio, ma l’ atteggiamento messo in mostra dal numero 36 granata è certamente quello giusto per conquistare rapidamente più spazio.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport

Torino Bremer

Commenti

Potrebbero interessarti