Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Serie B, l'Unicusano Ternana vuole trovare la vittoria fuori casa

Serie B, l'Unicusano Ternana vuole trovare la vittoria fuori casa

Nessuna vittoria e tanti rimpianti finora lontano dal Liberati: a La Spezia De Canio vuole invertire la tendenza e cogliere il secondo successo di filatwitta

giovedì 8 marzo 2018

Serie B, c’è un numero zero nel ruolino dell’Unicusano Ternana che va cancellato al più presto, già sabato prossimo. E’ il dato relativo alle vittorie in trasferta, un segnale evidente delle difficoltà incontrate finora dai rossoverdi di conquistare quei punti preziosi lontano dal Liberati, che spesso si rivelano vitali nella conquista della salvezza. L’inversione di tendenza che si è potuta vedere nell’ultimo match con la vittoria in casa contro la Cremonese deve per forza coinvolgere anche il rendimento esterno. E’ un paradigma che De Canio conosce bene e che già al Picco proverà a realizzare per dare un segnale di svolta rispetto al passato e di continuità nella sua impresa di rilancio. Il campo dello Spezia è il giusto banco di prova 

RIMPIANTI. Certo, non è ancora arrivata una vittoria esterna in Serie B, ma quante volte i tre punti sono stati davvero a un passo dall'Unicusano Ternana. A guardare il ruolino di marcia, le Fere hanno incassato nove sconfitte fuori e conquistato cinque punti, frutto di altrettanti pareggi. Il bilancio dei gol è un passivo di 15: 20 volte a segno e 35 trafitti. Non è l’unica squadra ad aver perso in 9 occasioni nelle sfide esterne: hanno lo stesso risultato negativo l’Ascoli e il Cesena. A guardare bene il cammino degli umbri, c’è però davve- r o tanto rammarico per enorme quantità di punti lasciati per strada. Sono arrivate sì delle sconfitte senza appello, come a Bari, Brescia e Venezia, ma per lo più i ko sono stati frutto di episodi o disattenzioni, in gare dove l’Unicusano Ternana avrebbe meritato di portare a casa almeno un punto. I pareggi di Salerno, Cremona, Pescara, le sconfitte a Frosinone e Avellino, solo per citarne alcune: la squadra raramente è stata inferiore agli avversari ed ecco perché c’è molto da recriminare. Il passato, però, è alle spalle e l’intenzione di De Canio di avviare un nuovo corso è stata chiara fin dall’inizio. Se il tecnico riesce a recuperare una costanza di rendimento anche in trasferta, può davvero rendere possibile la sua missione.

SITUAZIONE. D’altronde ciò che non è mai mancato, dal Liberati al resto degli stadi d’Italia, è sempre stato l’apporto del pubblico ternano, sempre pronto a seguire ovunque la squadra, a soffrire e a gioire insieme ai ragazzi. Dunque, nessun alibi: le Fere devono trovare il primo successo esterno, che rappresenterebbe un’ulteriore iniezione di fiducia e una conferma a quanto di buono si è visto negli ultimi giorni. Cominciare dal Picco sarebbe ideale: De Canio per la gara contro i liguri dovrà fare a meno dell’infortunato Paolucci e probabilmente anche di Piovaccari, che è tornato a lavorare a parte e difficilmente potrà esere della partita conIl tecnico rossoverde Luigi De Canio Stefano Principi tro lo Spezia

Tags: Serie BUnicusano Ternana

Tutte le notizie di Serie B

Approfondimenti

Commenti