Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Serie B, Salernitana ancora ko, Colantuono rischia. Il Crotone ancora senza vittoria: 1-1 con il Venezia
© LAPRESSE
0

Serie B, Salernitana ancora ko, Colantuono rischia. Il Crotone ancora senza vittoria: 1-1 con il Venezia

I granata perdono 3-2 a Carpi (sfiorando la rimonta dal 3-0 con Casasola e Rosina). Oddo interrompe la striscia di sconfitte consecutive

domenica 16 dicembre 2018

CARPI - La Salernitana continua la sua caduta libera. Terza sconfitta consecutiva, nonostante la reazione finale, con il 3-2 subito a Carpi. Ora Stefano Colantuono è davvero sulla graticola. I padroni di casa si portano sul 3-0 con Pasciuti, Concas e Vano, i granata nel finale sfiorano la rimonta con Casasola e Rosina. Con questa vittoria il Carpi risale la china a 13 punti in classifica, Salernitana ferma a quota 20.

LA PARTITA - Il primo tiro in porta, ad opera dei padroni di casa, arriva al 4': il rasoterra di Di Noia, però, termina ampiamente a lato. La risposta dei campani arriva al 19', con il tiro di Casasola deviato in angolo da Piscitelli. Lo stesso numero 15 ci riprova 10' dopo, ma il suo destro finisce altissimo. Il primo tempo sembra scivolare lento verso gli spogliatoi, quando al 45' il Carpi va in vantaggio: il traversone di Pachonik viene raccolto in area da Pasciuti che, con una meravigliosa girata, lascia di stucco Micai e trova l'1-0. Nella ripresa i padroni di casa trovano il raddoppio, al 59', grazie a Concas, lesto a deviare in rete la spizzata di Sabbione sul corner, per il 2-0 del Carpi. La Salernitana si rivede al 62', ma il colpo di testa di Di Tacchio finisce a lato. 7' più tardi doppia occasione, sempre per i campani: prima Piscitelli mura la conclusione di Vitale, poi Akpa Akpro serve Rosina che però non riesce ad indirizzare in porta. I granata continuano a premere, ci provano Bocalon e due volte Rosina, senza ottenere risultati. All'81' il Carpi chiude la partita: ancora Pachonik a inventare e mettere palla al centro, dove il neo entrato Vano realizza in diagonale il gol del 3-0. All'85' gli ospiti accorciano le distanze grazie a Di Tacchio, che di testa insacca alle spalle di Piscitelli la palla del 3-1. Passano 3' e la Salernitana accorcia ancora: il cross di Casasola viene spizzato da Djuric, con Rosina lesto a deviare in rete il pallone che vale il 3-2. I granata ci credono e spingono alla ricerca dell'incredibile pareggio e ci vanno vicini al 92': Bocalon incorna in area ma Piscitelli è attento a bloccare a terra. I campani sfiorano l'impresa, ma è il Carpi a fare festa.

CARPI-SALERNITANA 3-2: NUMERI E STATISTICHE

CROTONE - Il Crotone impatta 1-1 contro il Venezia dell'ex Zenga. I lagunari vanno in vantaggio nel primo tempo grazie ad un colpo di testa di Modolo. Nella ripresa pareggia Budimir su calcio di rigore. Oddo cerca ancora la prima vittoria sulla panchina degli squali. Il Crotone, con questo pareggio, raggiunge quota 13 in classifica, 7 punti in più per il Venezia.

LA PARTITA - Al 5' i calabresi rischiano grosso sul retropassaggio corto di Vaisanen, Cordaz riesce ad anticipare Citro. Il Crotone va vicinissimo al vantaggio al 16': punizione di Barberis, Budimir stacca più in alto di tutti, ma la sua deviazione aerea impatta sul palo. Il Venezia, però, passa alla prima vera occasione. È il 31' quando Modolo, su assist di Di Mariano, supera di testa Cordaz, regalando lo 0-1 ai lagunari. 2' dopo Venezia vicino al raddoppio con Citro, ma sul suo diagonale è pronto l'estremo difensore rossoblu. Si arriva così negli ultimi 2' del primo tempo, dove entrambe le squadre non sfruttano un paio di occasioni importanti: al 44', per gli ospiti, destro da distanza siderale di Di Mariano che esce di pochissimo, 1' dopo rispondono i padroni di casa con il colpo di testa di Golemic che termina alto sopra la traversa per questione di centimetri. Nella ripresa Oddo si gioca il tutto per tutto, inserendo subito Nalini e Stoian ai lati di Budimir. La sua mossa si rivela giusta, perchè il Crotone pareggia i conti al 55' grazie al rigore assegnato per fallo di Schiavone su Zanellato: Budimir, dal dischetto, spiazza Vigorito per l'1-1. Il Venezia sfiora di nuovo il vantaggio 2' più tardi, ma Cordaz è superlativo su Bruscagin. Al 70' ancora lagunari pericolosi con il colpo di testa di Zanellato che sfiora il palo. I calabresi tengono bene il campo, ma non riescono a creare altri grattacapi alla porta difesa da Vigorito. Non succede più nulla, finisce in parità il ritorno di Zenga allo Scida con i rossoblu che interrompono la striscia di sconfitte consecutive.

CROTONE-VENEZIA 1-1: NUMERI E STATISTICHE

CLASSIFICA SERIE B

Serie B Carpi Salernitana Crotone Venezia Cronaca

Commenti