Stress da finale? I consigli del medico ai tifosi della Juventus

A Cardiff per la Champions League, a Torino per lo scudetto, a Roma per la Coppa Italia: tre momenti complicati per le... coronarie bianconeretwitta

lunedì 15 maggio 2017

1 di 4

TORINO - Dopo la sconfitta con la Roma, si aprono ancora giorni di intensissimo lavoro per la Juventus: i Bianconeri si sono guadagnati la finale di Champions per il prossimo 3 giugno, ma prima di volare oltremanica per il grande incontro a Cardiff con il Real Madrid dovranno disputare ancora diverse gare. A partire dalla finale di Coppa Italia, anticipata a mercoledì 17 maggio contro la Lazio, per proseguire con le ultime due giornate di Campionato: Juve-Crotone domenica 21 maggio e Bologna-Juve, il 28. 4 incontri - di cui due importanti finali - in tre settimane: un record di impegno per giocatori ma anche di emozioni col fiato sospeso e di possibile stress psicologico per i tifosi che seguiranno dal vivo o dal salotto di casa la loro squadra del cuore. StubHub – portale di compravendita di biglietti acquisito da eBay – ha interpellato uno specialista del benessere psicofisico a livello internazionale, il dottor David Greenberg, per fornire ai tifosi più sfegatati alcuni semplici e pratici consigli da seguire nella fase di maggiore performance dei propri beniamini. Eccoli.

1 di 4
Tutte le notizie di Social

Approfondimenti

Commenti