Supercampioni del Supermajor: i Liquid superano i Virtus Pro
0

Supercampioni del Supermajor: i Liquid superano i Virtus Pro

Si conclude con la vittoria del Team Liquid la stagione competitiva ufficiale di Dota 2, il Dota Pro Circuit. All'orizzonte rimane solo l'ultimo torneo, al quale mirano tutti gli sforzi profusi fino ad oggi: il The International.

lunedì 11 giugno 2018

I Virtus.Pro non sono invincibili. La squadra con più DPC al mondo non è necessariamente la più forte, come questo torneo ha dimostrato. La formazione russa è certamente temibile ed è ancora in lizza per sollevare l’Egida, ma le sconfitte contro i PSG.LGD in semifinale superiore e in ultimo la finale, concessa per 2-3, dimostrano che il risultato che tutti si aspettavano non è poi così scontato.

Team Liquid: primo Major conquistato. Per quanto suoni incredibile, questo trofeo rappresenta il primo Major vinto dagli attuali campioni del mondo: partecipare a tutti i tornei annuali non ha ripagato i loro sforzi, concludendo tutti i tornei maggiori con piazzamenti buoni ma non eccellenti, soprattutto all’ESL One Birmingham. Il colpo di reni finale mostrato a questo torneo mostra che i campioni del mondo sono ancora un avversario da temere, e con una grande dichiarazione a pochi passi dal The International: potrebbero essere la prima squadra nella storia ad alzare lo scudo per due volte consecutive.

Anno della Cina…? Come tutti i fan di Dota 2 sapranno, i vincitori del The International si alternano: anni pari, vince una squadra cinese, anni dispari, vince una squadra occidentale. Ma la situazione ad est non sembra così brillante: tutte le squadre cinesi di alto profilo (Newbee, Vici Gaming, VGJ.Thunder) sono state eliminate prima di poter giungere alla fase centrale del torneo, con l’unica eccezione dei PSG.LGD, che chiudono al terzo posto. Nonostante questo, lo stile di gioco dei PSG.LGD ha lasciato trapelare inesperienza e poca preparazione, oltre a molti errori individuali che una squadra che ambisce alla vetta non può permettersi. Le squadre cinesi dovranno rimettersi in carreggiata al più presto se vogliono rappresentare al meglio l’Anno della Cina.

SfortuNAti. Anche questa volta le squadre americane non riescono ad imporsi sulla competizione: VGJ.Storm ed Evil Geniuses escono prematuramente, mentre gli OpTic, pur raggiungendo la top 6, incontrano i Virtus.Pro in semifinale inferiore, ai quali cedono il passo. Con questa sconfitta gli OpTic rinunciano anche agli ultimi DPC, i quali erano la loro speranza per conquistare un invito al TI8; l’ottavo posto viene quindi mantenuto dai VGJ.Thunder, che accedono direttamente alla fase a gironi. Sia OpTic che Evil Geniuses, le due grandi favorite americane, dovranno quindi attraversare i Qualifier. L’ultimo passo verso il TI8 sono quindi i Regional Qualifiers, uno per ogni regione, che si terranno dal 14 al 25 Giugno per decretare le altre partecipanti al torneo.

Servizio a cura di GEC - Giochi Elettronici Competitivi

dota2 liquid International

Commenti

Potrebbero interessarti