Worlds 2018: inizia male l'avventura dei G2
0

Worlds 2018: inizia male l'avventura dei G2

In questa seconda giornata di Play In abbiamo visto davvero molti scontri validi, ma da annoverare su tutte è certamente la prestazione degli Edward Gaming, che chiudono con un pulitissimo 2W - 0L.

mercoledì 3 ottobre 2018

Edward Gaming - Grandissima giornata per il team cinese che passeggia sui corpi inermi dei suoi avversari, specificamente Infinity Esports e Dire Wolves. La prima di queste due partite sembra letteralmente un allenamento per gli asiatici, i quali non lasciano alcuno scampo agli avversari, con un playstyle aggressivo e soffocante, impossibile da sostenere per un team del calibro degli Infinity. Il copione si ripete pressoché invariato nella partita contro il team brasiliano, ma con qualche difficoltà in più: il punteggio finale non sarà quello classico di uno stomp, ma di una partita almeno un minimo più combattuta. Resta comunque il fatto che, tra tutti i team visti finora, gli Edward sembrano essere i più convincenti. Vedremo come continuerà il loro percorso nel Day 4.

Infinity Esports - Giornata nera per i costaricani degli Infinity: 0W - 2L il punteggio finale. C’è sicuramente da dire che le due squadre da affrontare erano particolarmente ostiche (Edward Gaming e Dire Wolves), ma le prestazioni complessive di questo team hanno lasciato a desiderare nella giornata odierna. Come preannunciato, nessuna chance di vittoria contro il team cinese e stessa identica storia anche contro i Dire Wolves, che nonostante un macro game non proprio eccellente, sono riusciti a dare spettacolo in questo incontro.

G2 Esports - Eccoci arrivati al team europeo dei G2 di Perkz. Il primo incontro della giornata si risulta una vera disfatta per questi ultimi, i quali cedono il passo ai SuperMassive dopo un game noioso all’inverosimile, in cui si registrano soltanto 6 uccisioni complessive in più di mezz’ora di partita. Che dire, un incontro decisamente lontano dall’idea di intrattenimento che questi tornei dovrebbero dare. La storia cambia nella seconda partita, quella contro gli Ascension Gaming, che si trovano in crisi nera: si rivedono infatti i G2 dello Split estivo europeo, capaci di sfruttare gli errori degli avversari e di punirli quando necessario.

SuperMassive - I Rookie turchi si presentano agli occhi del mondo nel migliore dei modi: 2W - 0L alla fine della loro prima giornata di Worlds 2018. Abbiamo già anticipato la vittoria di questa squadra contro i G2, a seguito di un game decisamente poco convincente, e anche contro gli Ascension Gaming la storia non è che cambi particolarmente: partita lentissima e con pochissime uccisioni, con le due squadre che sembrano quasi preferire farmare fino a completare la build piuttosto che cercare incursioni nel cuore della giungla nemica. Nonostante l’ottimo risultato guadagnato nella giornata odierna, l’augurio è che questa squadra riesca a mantenere l’andazzo, migliorando però lo stile di gioco che, per quanto efficace, risulta estremamente carente di presa sul pubblico.

Dire Wolves - 1W - 1L per il team australiano, che torna nuovamente ai mondiali per provare a fare il colpaccio. Le partite disputate da questi ragazzi, nonostante la sconfitta, non sono del tutto negative: quello che emerge è un buon mindset del team, accompagnato da uno stile di gioco piuttosto curato e attento a ogni obiettivo. Quello che manca di più, probabilmente, è la capacità di capitalizzare il proprio vantaggio e le proprie incursioni. Le carte in regola ci sono, ma c’è bisogno di un po’ più di coraggio da parte di questi ragazzi provenienti dal continente australe.

Ascension Gaming - I portabandiera della Thailandia non fanno certo onore alla propria nazione oggi: 0W - 2L il punteggio finale del Day 2. Bisogna certamente dire che il loro girone non è tra i più complicati dei Play-In: troviamo infatti Dire Wolves e G2 a dividersi la classifica con loro. E’ difficile analizzare le partite di questo team, perchè quello che ci mostrano è davvero poco: contro entrambe le avversarie di oggi, i thailandesi sembrano non scendere nemmeno in campo e portano sulla scena un’amministrazione della partita davvero scadente, non rendendosi mai pericolosi.

Servizio a cura di GEC - Giochi Elettronici Competitivi

worlds g2 playin

Commenti

Potrebbero interessarti