LCS - Il recap della Week 5
0

LCS - Il recap della Week 5

Team Liquid sempre in testa alla classifica, con Cloud9 e TSM che seguono a ruota. Malissimo i 100Thieves, che non riescono a dimostrarsi competitivi nonostante gli innesti tutt'altro che irrilevanti ottenuti nel mercato invernale.

sabato 2 marzo 2019

100Thieves - OpTic Gaming 0-1. Una partita ai limiti della normalità, con i 100T che dominano per mezz’ora e gli Optic che nonostante tutto riescono a ribaltare completamente la situazione allo scoccare della mezz’ora, grazie alla loro team composition incentrata prevalentemente sullo scaling nelle fasi avanzate dell’incontro. A decidere le sorti del match sarà una call a dir poco sbagliata da parte dei Thieves, che decideranno di provare a conquistare il Drago Maggiore lasciando scoperta la propria base ed esponendosi quindi a un facilissimo backdoor da parte degli OpTic, bravissimi dalla loro a sfruttare l’occasione e a portare a casa la vittoria.

Team Liquid - Echo Fox 1-0. Come per i G2 in Europa, negli Stati Uniti il dominio porta il nome dei Liquid, pulitissimi in ogni singola partita ed estremamente convincenti sia in quanto a prestazioni personali, che in quanto a gestione della partita in sè, con rotazioni sempre ottime e chiamate strategiche a dir poco perfette per conquistare obiettivi ed uccisioni sulla mappa. Anche oggi, contro gli Echo Fox, a brillare più degli altri saranno i soliti TL Jensen (Zoe) e TL Doublelift (Ezreal), capaci come sempre di non sprecare il vantaggio saggiamente messo nelle loro mani da parte del resto loro team e ponendosi come vere e proprie pietre miliari di una formazione in grandissima forma ormai da più di un anno.

Golden Guardians - Clutch Gaming 0-1. Finalmente una bella partita arriva anche per i Clutch Gaming, che sembrano per un attimo riuscire a prendere una boccata d’aria in un periodo estremamente negativo. Entrambe le formazioni si presentano estremamente aggressive, con alto quantitativo di danno e, soprattutto, senza nemmeno un ADCarry vero e proprio, considerando che in corsia inferiore vediamo affrontarsi Yasuo e Irelia in tal ruolo. Peccato per i Golden Guardians, che comunque stavano vivendo un periodo relativamente positivo, ma che oggi sembrano non avere mordente, e non riescono mai davvero a procurarsi una chance concreta di vittoria contro il team di Huni.

Cloud9 - FlyQuest 1-0. Dopo un avvio di partita piuttosto complicato per i C9, i veterani degli NA LCS riescono a riprendersi e a schiacciare senza pietà le resistenze opposte dai FlyQuest. Grande protagonista dell’incontro è C9 Sneaky, oggi nei panni di Cassiopeia in corsia inferiore, che sembra trovarsi perfettamente a suo agio anche con un campione del tutto estraneo alla sua posizione e alla tipologia usuale di personaggi che si vede in corsia inferiore. Per i Quest, i complimenti vanno comunque fatti a Pobelter (LeBlanc), che ci prova fino all’ultimo e riesce anche a mettere in difficoltà i suoi avversari diverse volte in maniera piuttosto concreta.

Counter Logic Gaming - TSM 0-1. Brutta prestazione per i compagni di CLG Darshan, che pagano dazio a dei TSM perfettamente in forma e decisi a tornare nelle prime posizioni della classifica, come ormai da diversi anni siamo abituati a vedere. La chiave della vittoria dei Solo Mid risiede nella selezione di Kai’Sa, saggiamente affidata alle abili mani di TSM Zven, notoriamente molto a suo agio su questo pick. Benissimo anche TSM Smoothie (Thresh), che si rende protagonista di diverse azioni salienti dell’incontro grazie a dei grab perfettamente eseguiti.

Echo Fox - Golden Guardians 0-1. I Golden Guardians trovano la vittoria in uno scontro importantissimo contro gli Echo Fox. Dopo essere stati in svantaggio per quasi tutta la partita, infatti, intorno al minuto 25 un Barone Nashor saggiamente conquistato, oltre a diversi errori dei Fox stessi, i colleghi di Steph Curry si fanno forti del loro GGS Froggen (Viktor) 7/1/1, e cominciano a giocare intorno a lui, permettendogli di fare tutto il DPS necessario per guadagnare la vittoria. Da notare anche la differenza degli obiettivi conquistati: Ben 10 Torri per i GGS contro le 2 dei FOX, e 3 Draghi contro 2.

Clutch Gaming - OpTic Gaming 0-1. L’andazzo del game contro i Golden Guardians non sembra continuare in questo nuovo match contro gli OpTic Gaming, e i Clutch si fanno sconfiggere: pur vantando un discreto vantaggio in uccisioni e in oro, gli obiettivi sono praticamente tutti in favore del team di OPT Crown (Zoe), che può vantare ben 3 Draghi della Montagna e 1 della Nuvola, la ricetta perfetta per disruggere le Torri e i mostri leggendari della Landa con una facilità a dir poco impressionante. Intorno ai 40 minuti, infatti, i CG commettono un grossolano errore di posizionamento in corsia centrale, morendo in 4 su 5 e spalancando quindi le porte del Nexus ai loro avversari.

Cloud9 - Counter Logic Gaming 1-0. La settimana procede nel peggiore dei modi per i CLG, che stavolta si trovano a dover affrontare la corazzata dei Cloud9. I compagni di Licorice, infatti, sembrano totalmente a loro agio, quasi come se si trattasse di una partita di allenamento in amichevole, e ottengono in meno di 20 minuti un vantaggio troppo grande per essere contrastato in qualsiasi modo dai Counter Logic Gaming, che si trovano costretti a subire tutte le incursioni dei C9 senza poter praticamente rispondere in alcun modo. In 27 minuti il risultato dell’incontro sarà scritto, e sarà ovviamente a favore dell’unico team sceso in campo per l’occasione.

TSM - FlyQuest 1-0. I TSM vincono anche contro i FlyQuest, ma che fatica! Una partita molto noiosa, estremamente scarna di iniziative e di uccisioni da entrambe le parti: si basa tutta sulla conquista degli obiettivi, ma in questo sappiamo tutti che i ragazzi dei Solo Mid sono estremamente organizzati in ogni occasione, e così è anche questa volta. I Fly semplicemente non riescono a reagire alla quantità spropositata di pressione esercitata dai TSM su tutte le corsie, e si trovano costretti a giocare esclusivamente per pulire in continuazione le ondate di minion che arrivano inesorabili dal Nexus dei loro avversari, lasciando così tempo a Bjergsen e company di organizzarsi alla perfezione e di trovare la sesta vittoria dello Split.

Team Liquid - 100Thieves 1-0. Altra vittoria in grande stile per il Team Liquid, che abbatte anche i malcapitati 100Thieves, decisamente fuori forma e non in grado di affrontare team di questo livello. Dopo molto tempo torna a vedersi in giungla il buon vecchio Trundle, oggi selezionato (saggiamente) da TL Xmithie. Torna nuovamente sulla Landa, poi, Sylas, che pur essendo l’ultimo campione uscito ne gioco, gode già di una popolarità non indifferente nella scena competitiva americana ed europea. In poco più di mezz’ora, come si diceva poc’anzi, i ragazzi dei Liquid porteranno a casa la vittoria, dopo un ultimo, splendido teamfight nella base dei 100Thieves, sempre più persi nell’ombra.

Servizio a cura di GEC - Giochi Elettronici Competitivi

lcs tsm cloud9

Commenti