Formula 1

F1, la McLaren apre al motore prodotto
© Lauro Montagnini AG ALDO LIVERANI SAS

F1, la McLaren apre al motore prodotto "in casa"

Zak Brown, direttore esecutivo del team, ha rivelato che dopo il 2020 la scuderia potrebbe decidere di costuirsi da sola le power unittwitta

sabato 9 settembre 2017

ROMA - Il futuro immediato è in bilico tra i progressi dei motori Honda o il passaggio a quelli Renault, ma per il futuro la McLaren sta studiando anche uno scenario più radicale. A rivelare i piani della scuderia inglese è il direttore esecutivo Zak Brown, che - come riporta Autosport - ha ipotizzato un altro tipo di decisione. «Vogliamo capire come saranno i motori del 2021 - ha detto -  e vogliamo capire se sarà possibile costruirceli da soli, oppure se entreranno in scena nuovi soggetti». Secondo Brown gli sviluppi previsti per la Formula 1 daranno maggiori possibilità alla scuderia: «La situazione cambierà dal 2021 in poi, con i “budget cap”, la ridistribuzione delle entrate e le nuove regole per i motori. Per ora è difficile prendere decisioni, ma ovviamente ci stiamo pensando».

CHIARIRE IL FUTURO La produzione “interna” delle power unit presuppone però di conoscere bene cosa attende il circus: «È una cosa che non abbiamo fatto finora, perciò servirebbe un po’ di tempo e un buon capitale da investire - continua Brown - Certamente non saremmo nella posizione di poter spendere centinaia di milioni, perciò dobbiamo capire bene cosa succederà per prendere una decisione economicamente sostenibile. Ma sarebbe molto vantaggioso avere un motore indipendente e competitivo».

Classifica piloti

«Alonso resta con il motore Renault»

Tags: F1McLarenBrown

Tutte le notizie di Formula 1

Approfondimenti

Commenti