Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

F1 Gp Singapore, Pirelli: «Alta probabilità di safety car, squadre dovranno essere flessibili»
© AG ALDO LIVERANI SAS

F1 Gp Singapore, Pirelli: «Alta probabilità di safety car, squadre dovranno essere flessibili»

Sul circuito di Marina Bay si prevede una strategia a una sosta
twitta

domenica 17 settembre 2017

MARINA BAY -  Sebastian Vettel ha conquistato la pole position sotto i riflettori di Singapore con il pneumatico P Zero Purple ultrasoft, utilizzato da tutti i piloti dall'inizio alla fine della qualifica. - spiegano da Pirelli -  Con il suo 1'39"491, il tedesco ha segnato il giro più veloce di sempre del Marina Bay, migliorando di 3"1 la pole dello scorso anno (pole già battuta in Q1). La temperatura dell'asfalto durante le qualifiche si è tenuta sui 34 gradi centigradi; c'è stata inoltre un'elevata evoluzione della pista, soprattutto in Q1, anche a causa dell'olio disperso da una vettura di una gara di supporto. L'usura e il degrado dei pneumatici sono stati piuttosto bassi, anche sulla ultrasoft; prevedibile, dunque, una gara ad una sola sosta.

GARA A UNA SOSTA - «La pista è evoluta rapidamente una volta che l'olio è stato rimosso. Abbiamo quindi visto una qualifica incredibilmente veloce e combattuta, con molti piloti che hanno battuto il precedente record di Singapore. Su un circuito come questo, che favorisce il grip meccanico, le gomme più larghe del 2017 hanno contribuito in modo importante a questo risultato. - ha spiegato Mario Isola, responsabile Car Racing Pirelli, in vista della gara che scatterà alle 14 ora italiana - Poiché l'usura e il degrado dei pneumatici sono bassi su tutte e tre le mescole, in gara vedremo probabilmente una strategia ad una sola sosta. Tuttavia, per l'alta probabilità di safety car, le squadre dovranno essere flessibili e adattare le proprie strategie alle circostanze della gara».

SEGUI IL GP di SINGAPORE IN DIRETTA

IL CALENDARIO DELLA F1

LA CLASSIFICA

 

Tags: PirelliSingaporevettelIsola

Tutte le notizie di Formula 1

Approfondimenti

Commenti