Formula 1

F1, Pirelli: «Nel 2018 strategie a due soste»
© AG ALDO LIVERANI SAS

F1, Pirelli: «Nel 2018 strategie a due soste»

Mario Isola, Racing Manager della casa fornitrice di pneumatici commenta l'introduzione della nova gamma di pneumatici, di un gradino più morbido rispetto al 2017twitta

venerdì 1 dicembre 2017

ROMA - Nella stagione 2018 si alzerà il numero di pit stop per ogni gara del mondiale di Formula 1. È quanto sostiene Mario Isola, F1 Racing Manager della Pirelli dopo l'introduzione della nuova gamma di pneumatici. Nel 2017, con la rivoluzione tecnica delle monoposto, il fornitore ufficiale si è tenuto “stretto” per prudenza, non conoscendo a fondo il possibile degrado delle gomme e 15 gare su 20 sono state caratterizzate da un’unica sosta nelle strategie dei diversi team. Quest’anno, grazie anche ai test effettuati durante la stagione, la Pirelli ha pensato a delle mescole in generale più morbide. «Considerando questo fattore - dice Isola e considerando che abbiamo aggiunto una mescola ancora più morbida al parco gomme (la Hypersoft, ndr) reputo possibile l’obiettivo di arrivare a due pit stop per ogni gara».

MACCHINE PIU’ GENTILI «Proveremo a selezionare le mescole per ogni singolo Gp pensando a questa possibilità, o comunque rendendo la strategia a due soste la più veloce». Continua Isola secondo il quale aver pensato a una gamma di mescole mediamente più morbide avrà anche altre conseguenze, per i team che avranno la «possibilità di progettare macchine più delicate sugli pneumatici».

Tutto sulla F1

Novità Hypersoft

Tags: F1Pirelli2018

Tutte le notizie di Formula 1

Approfondimenti

Commenti