Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

F1, Ross Brawn: «La Ferrari fa bene alla Formula Uno»
© LaPresse

F1, Ross Brawn: «La Ferrari fa bene alla Formula Uno»

Il direttore generale e responsabile sportivo del progetto Formula 1 ha commentato i rumors degli ultimi tempi sulla Rossa
twitta

lunedì 11 dicembre 2017

ROMA - «Non vogliamo perdere la Ferrari. La Ferrari fa bene alla Formula Uno e la Formula Uno fa bene alla Ferrari ma tutte le collaborazioni hanno dei limiti». Parola di Ross Brawn che ha lanciato il suo personale messaggio a Sergio Marchionne. Il presidente della Rossa, nell'ultimo periodo, a più riprese ha aperto alla possibilità di lasciare il circus qualora la strada intrapresa dalla Liberty Media segua una direzione non gradita a Maranello. «Bisogna chiedersi cosa può accettare la Ferrari e cosa possiamo accettare noi - ha spiegato Brawn in un'intervista ad 'Auto Bild', direttore generale e responsabile sportivo del progetto Formula 1 - Vogliamo delle soluzioni che mantengano in pista tutti i partecipanti, soprattutto i team simbolo della F1, rappresentano una parte importante e dobbiamo rispettarli e ascoltarli. Su una cosa sono tutti d'accordo: nessuno vuole spendere di più. Ma nessuno rinuncia alla propria posizione competitiva»

VERSO NUOVI CONFRONTI - Brawn ammette di essere rimasto sorpreso da certe reazioni, «sono stato ad alcune riunioni della Fia con le scuderie e pensavo che la direzione era chiara, tutti erano d'accordo sulla necessità di arrivare a nuovi motori. Ma è come se a un ristoranti, ad alcuni fosse piaciuto l'antipasto ma non la portata principale». Ci saranno nuovi confronti «e se i costruttori offriranno soluzioni migliori siamo aperti ma e' escluso che si vada avanti con questi motori. Il 60-70% dei tifosi vuole motori più rumorosi e spettacolari e dobbiamo tenerne conto, non è possibile che alcuni costruttori mettano all'improvviso in discussione gli obiettivi concordati».

Tutto sulla F1

Hamilton su Schumacher

Tags: brawnFormula Unoferrari

Tutte le notizie di Formula 1

Approfondimenti

Commenti